Lotteria degli scontrini: ventimila euro devoluti ai due comprensivi di Suzzara

La somma è legata a una vincita da 100mila euro realizzata all’Ipercoop di via Mitterand 

SUZZARA. Lo scorso anno, nell’ambito dell’estrazione della lotteria degli scontrini, a Suzzara è stata realizzata una vincita di 100mila euro da un acquirente dell’Ipercoop di via Mitterand. In applicazione del regolamento, al punto vendita è stata destinata una somma aggiuntiva di 20mila euro. In collaborazione con l’amministrazione comunale è stata decisa la devoluzione a favore della città e, in particolare, la cifra è stata destinata a favore degli istituti comprensivi di Suzzara “Margherita Hack” e “Il Milione”, per un importo di 10mila euro ciascuno, che hanno acquistato strumentazioni per gli studenti dei rispettivi plessi scolastici.

Per quanto riguarda il Comprensivo 1 “Hack”, il contributo, destinato al progetto “Verso una didattica innovativa”, è stato in parte utilizzato per l’acquisto di arredi e sedute innovative per la creazione di un’aula polifunzionale nel plesso della elementare “Luca Gonella”, e in parte è stato utilizzato per l’acquisto di tablet con carrello di ricarica per la fase di sperimentazione di una progettualità innovativa nei plessi di scuola primaria.

Il Comprensivo 2 “Il Milione” ha provveduto al potenziamento del laboratorio “Stem” (acronimo inglese che indica le discipline scientifiche-tecnologiche quali scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), acquistando una stampante 3D e incisore laser, uno scanner 3D, 8 microscopi biologici trinoculari e 23 robot educativi che permettono di sperimentare in modo semplice e intuitivo concetti di coding, Intelligenza artificiale (AI) e Internet delle cose (IoT).

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi