Contenuto riservato agli abbonati

Siccità: un piano sui bacini idroelettrici, cabina di regia con Regioni e gestori

I governatori spingono per lo stato d’emergenza, la Protezione civile stabilirà i parametri. Calamità naturale nel Lazio

MANTOVA. La siccità ora comincia a far paura e sempre più Comuni emettono ordinanze per razionare l’acqua. Proprio ieri il presidente Nicola Zingaretti ha firmato lo stato di calamità naturale nel Lazio fino al 30 novembre, mentre in Piemonte sono 250 i Comuni in stato di emergenza e la Regione annuncia la possibilità di utilizzare i bacini idrici, come Lago Maggiore e Lago di Garda, nonostante appartengano a concessionari.

Che

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi