Sabato scattano i saldi, ma per i commercianti mantovani «è troppo presto»

Copyright 2022 Stefano Saccani, all rights reserved

Secondo Confcommercio la spesa media sarà di 200 euro. I negozianti del centro storico: «Scaffali pieni di merce appena arrivata»

MANTOVA. Si apre sabato la stagione dei saldi estivi, che per famiglie e consumatori può rappresentare, in un periodo caratterizzato da un prolungato e sensibile rialzo dei prezzi dovuto a più fattori, l’occasione per rinnovare un po’ di guardaroba a costi ridotti. Va detto che nei negozi del centro storico non tutti accolgono a braccia aperte la rituale stagione degli sconti. Diversi commercianti riassumono il loro sentire con la stessa formula: «Troppo presto».

La data non è casuale. A stabilire che i saldi estivi inizino il primo sabato di luglio è una delibera di giunta regionale del 2011. La stagione si concluderà il 30 agosto. Ma con quel “troppo presto” i negozianti fanno riferimento ai “tempi del commercio”. La titolare di Brunello Sport, in via Roma, dice che «i saldi il 2 luglio sono un problema, non ci sono molte rimanenze e l’estate è appena iniziata. Molta merce, quest’anno, è arrivata nei negozi in ritardo per le difficoltà dei trasporti a livello internazionale. Ovviamente proporremo dei saldi, ma solo su una parte dei prodotti, non sulle novità».

Copyright 2022 Stefano Saccani, all rights reserved

Rispetto agli anni passati, non recepiamo tra i negozianti la sensazione che i saldi possano rappresentare una forma di parziale recupero di mancati introiti delle stagioni precedenti. D’altronde abbiamo concentrato l’attenzione sul settore abbigliamento che, secondo il presidente nazionale del settore Moda di Confcommercio, Giulio Felloni, «ha finora resistito all'incremento dei prezzi». L’associazione di categoria stima che «la spesa media per famiglia per questi saldi estivi sarà in leggero aumento rispetto allo scorso anno (200 euro)». Previsioni da prendere con cautela, naturalmente, ma anche qualche commerciante mantovano nutre un «giusto ottimismo». A usare questa formula è Rosanna Schiavon, responsabile con Gianmaria Zizzania, del negozio Blazer di via Verdi. «Non è andata male nei mesi scorsi – spiegano – e non abbiamo problemi di tempi di rifornimento. Ci aspettiamo che i clienti arriveranno come sempre».

Per Stefania Montù, titolare di Tezenis, Intimissimi e Marella, «se non li facessero sarebbe meglio, visto che abbiamo gli scaffali pieni di prodotti arrivati da poco tempo. Per gli intimi uomo, ad esempio, non avremo saldi. Quest’anno molta merce è arrivata tardi e questo vale per molti negozi».

Copyright 2022 Stefano Saccani, all rights reserved

Anche all’Antica cappelleria Tragni, la titolare ci spiega che «è molto presto per i saldi».

Quest’anno l’avvio degli sconti stagionali coincide con l’introduzione delle sanzioni per i commercianti che non consentono ai clienti di pagare con bancomat o carte di credito. Nei negozi di abbigliamento che abbiamo visitato, la novità non desta allarmi. «Ormai è da tanto che i clienti pagano quasi solo con la carta» dicono un po’ tutti.

La questione diventa più complicata nei bar, i cui titolari non lamentano tanto l’utilizzo ormai sempre più consolidato delle carte, quanto l’incidenza delle commissioni anche per acquisti di minima entità.

Copyright 2022 Stefano Saccani, all rights reserved

«Noi abbiamo il Pos da molti anni – spiegano Tiziano e Andrea del Bar Posta – e non rischiamo di prendere multe. Ormai usano la carta anche per il caffè. Ma pagare commissioni bancarie tra lo 0.8 e l’1.2 percento è eccessivo». Stesso ragionamento al Caffè Verdi: «Sempre più clienti arrivano senza liquidi e solo con la carta. La usano anche per un bicchiere d’acqua».

Copyright 2022 Stefano Saccani, all rights reserved

Al Centro carni e Formaggi di via Roma, il titolare Bruno Capra osserva: «Se vogliono rendere obbligatorio il pagamento con la carta, eliminino le commissioni alle banche come in altri Paesi».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

A Mantova il nuovo parco del Te prende forma: ecco i lavori visti dal drone

La guida allo shopping del Gruppo Gedi