La nuova tangenziale di Guidizzolo bersaglio dei rifiuti

vin.brun@gmail.com

Ai bordi si trovano soprattutto sacchetti di fast food, borsine con rifiuti indifferenziati e molta plastica (bottiglie, contenitori di cibo, bicchieri).

GUIDIZZOLO. A 13 mesi dall'apertura della nuova tangenziale continuano gli scarichi abusivi di rifiuti sul territorio del comune morenico. L'amministrazione comunale, in sinergia con quella provinciale e con l'aiuto del gruppo volontari che, ogni mese, ripuliscono parte del territorio, è già intervenuta per ripulire anche questa parte di paese. Qui, infatti, la competenza è della Provincia e i volontari, per operare, hanno dovuto ottenere un permesso speciale. Nonostante queste operazioni, però, la tangenziale continua ad essere bersaglio di rifiuti. Ai bordi si trovano soprattutto sacchetti di fast food, borsine con rifiuti indifferenziati e molta plastica (bottiglie, contenitori di cibo, bicchieri). Il secco non ha fatto crescere l'erba e, di conseguenza, non c'è stato lo sfalcio altrimenti sarebbe successo quello che, sulla tangenziale di Castiglione, è ben evidente: i rifiuti triturati e sparsi in tutti campi limitrofi alla tangenziale. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ponte di San Benedetto Po: lo stato dei lavori in agosto, visto dal drone

La guida allo shopping del Gruppo Gedi