Non ci sono i soldi per pagare le pensioni all’ufficio di Lunetta a Mantova: le Poste si scusano

«Ci sono arrivate diverse telefonate in sede – spiega Lidia Bertellini, dell’associazione di quartiere Vivere la città – soprattutto di nostre iscritte che vivono da sole e che vivono con pensioni molto modeste»

MANTOVA. La giornata della riscossione della pensione è stata amara per diversi anziani di Lunetta Frassino. Arrivati allo sportello dell’ufficio postale di viale Veneto di buon ora, si sono sentiti dire che non c’erano i soldi e che sarebbero dovuti tornare lunedì: era consentito al massimo ritirare una piccola somma per fare la spesa. Per gli anziani del quartiere, soprattutto chi percepisce la minima, è stato un colpo duro: arrivare a fine mese, in questo periodo, non è facile.

«Ci sono arrivate diverse telefonate in sede – spiega Lidia Bertellini, dell’associazione di quartiere Vivere la città – soprattutto di nostre iscritte che vivono da sole e che vivono con pensioni molto modeste. C’è anche chi avendo difficoltà di movimento ha dovuto farsi accompagnare da un servizio di trasporto assistito a pagamento».

L’azienda spiega in una nota che «in riferimento alla segnalazione relativa al pagamento delle pensioni presso l’ufficio postale in viale Veneto 19 nella prima parte della mattinata, Poste Italiane informa che si è verificato un problema tecnico che ha provocato un imprevisto ritardo nella consegna dei fondi. All’arrivo della sovvenzione, la riscossione della pensione da parte degli aventi diritto si è svolta regolarmente. Poste Italiane desidera scusarsi con i clienti per i disagi eventualmente arrecati».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mister Corrent e il pari del Mantova a Vicenza nel test: «Tutti sul pezzo»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi