Contenuto riservato agli abbonati

Dà fuoco alle sterpaglie e si ustiona: grave un pensionato

L’incidente in un appezzamento a San Giovanni del Dosso durante una pulizia per manutenzione: l’uomo, 78 anni, viene soccorso in elicottero

SAN GIOVANNI DEL DOSSO. Voleva fare un po’ di pulizia nel campo di cui si prende cura, così come faceva spesso. Ma, evidentemente, non ha tenuto conto del caldo e del vento che la mattina del 12 luglio soffiava forte sulla Bassa.

Il 78enne, pensionato ed ex ristoratore di San Giacomo delle Segnate, è rimasto gravemente ustionato nell’incendio che si è sviluppato nell’appezzamento all’inizio di via Carpigiana, a San Giovanni del Dosso. Il pensionato era andato sul terreno accanto ad un’abitazione, per alcuni lavori di manutenzione. Un modo per tenersi attivo, lui che, trascorsa una vita dietro il bancone di un ristorante, amava la campagna e la sua quiete.

Un terreno – quello di via Carpigiana – di alcuni conoscenti, di cui si prendeva cura a titolo di amicizia, da quanto si è potuto capire. Per ripulirlo da sterpi e ramaglie secche, secondo una tradizionale pratica contadina, l’uomo ha appiccato il fuoco ad una porzione contenuta di rami secchi. Ma il vento forte rapidamente ha portato le scintille ad alcuni metri di distanza. Probabilmente è successo tutto in un attimo: il fuoco è divampato e il terreno secco, unito al forte caldo hanno fatto il resto. Nel raggio di una trentina di metri le fiamme hanno cominciato a divorare terreno.

È facile pensare che il pensionato abbia tentato di spegnere l’incendio, ma non ci sia riuscito, anzi, a causa del fumo acre che ha respirato, ha perso i sensi ed è caduto a terra, incosciente. Ma nessuno sapeva che si trovasse lì, nessuno lo aveva visto. Alcuni passanti e i residenti della zona, accortisi della nube di fumo che si alzava, subito hanno chiamato i vigili del fuoco, arrivati in forze da Suzzara e Mantova con più mezzi.

I pompieri credevano di trovarsi di fronte ad uno dei tanti incendi di sterpaglie che ogni giorno, di questi tempi, devono fronteggiare. Invece, appena arrivati all’appezzamento, hanno scoperto il pensionato, steso a terra, privo di conoscenza ma ancora vivo e con ustioni su almeno il settanta per cento del corpo. Subito è partita la chiamata al 118, che ha inviato sul posto ambulanza ed elicottero.

Dopo essere stato stabilizzato sul posto, l’uomo è stato caricato sull’elisoccorso e accompagnato al centro ustioni dell’ospedale di Cremona. Per le indagini sono intervenuti i carabinieri delle stazioni di San Giacomo e Quistello. 

Video del giorno

Ucraina, la fuga disperata del caccia russo in fiamme

La guida allo shopping del Gruppo Gedi