Reparto di Cardiorespiratoria a Mantova: Rosiello è il nuovo primario

Era direttore facente funzione da più di un anno: confermato dopo il concorso. Cardiologo, 62 anni, al Poma da oltre venti. Succede a Cleante Scarduelli

MANTOVA. È stato confermato nel ruolo di direttore della Riabilitazione Cardiorespiratoria Renato Rosiello, già facente funzione della struttura dal maggio 2021.

Ancora una nomina, che si aggiunge alle altre numerose dei mesi scorsi, avvenute a seguito dei vari concorsi banditi per coprire i primariati vacanti di ASST.

Rosiello svolge la sua attività all’ospedale di Mantova dall’ottobre 2000, quando ha assunto un incarico di alta specialità in Emodinamica interventistica nel reparto di Cardiologia.

Fra le sue esperienze precedenti, quella di cardiologo nella divisione di Cardiologia e Pneumologia alla Clinica Villa Margherita-Istituto Moscati dell’Asl 1 di Benevento e di ricercatore alla Fondazione Salvatore Maugeri IRCCS Centro Medico di Campoli Monte Taburno, oltre alla specialistica ambulatoriale, sempre all’Asl 1 di Benevento.

Laurea e specializzazione in Cardiologia all’Università Federico II di Napoli, il professionista si è anche formato come medico di Medicina Generale.

Ha alle spalle numerose pubblicazioni e ha svolto attività di docenza universitaria.

Fa parte della società italiana di Cardiologia Interventistica. Con lui nel ruolo di primario facente funzione era stata riaperta l’anno scorso la Riabilitazione Cardiorespiratoria, dopo un lungo periodo di chiusura imposto dall’emergenza pandemica.

Durante le fasi più critiche della pandemia, infatti, si era attivato il reparto di Assistenza Respiratoria Covid, per i pazienti colpiti dal coronavirus.

La rRabilitazione Specialistica Respiratoria si trova al terzo piano, blocco C dell’ospedale di Mantova. Accoglie i malati in fase di riabilitazione provenienti da altre strutture quali la Cardiochirurgia, la Cardiologia, la Chirurgia Toracica e la Chirurgia Vascolare.

L’obiettivo è il reinserimento del paziente, preso in carico in fase post-acuta, nelle migliori condizioni di stabilità clinica e psicologica nell’ambito del contesto famigliare, sociale e professionale.

Il nuovi primario succede al suo predecessore, il dottor Cleante Scarduelli, andato in pensione a febbraio del 221 e al quale pochi giorni fa il comune di Pegognaga ha conferito la cittadinanza onoraria per le sue attività in campo accademico e il costante impegno nella divulgazione scientifica, nella lotta al Covid 19 e per i ricoverati in terapia intensiva.

La struttura del Poma, unica a livello provinciale, svolge anche attività ambulatoriale clinico-diagnostica in ambito cardiologico e pneumologico riabilitativo.

Fa capo alla struttura complessa Riabilitazione Specialistica Cardiorespiratoria la struttura semplice Riabilitazione Specialistica Disturbi del sonno.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Entra nel vivo la Fiera delle Grazie: in coda per il panino col cotechino

La guida allo shopping del Gruppo Gedi