L’acqua frizzante non manca nei market dell’Alto Mantovano

L’emergenza per la mancanza di anidride carbonica inizia a farsi sentire in zone di Piemonte, Emilia e anche nel Cremonese

CASTEL GOFFREDO. L'emergenza per la mancanza di anidride carbonica da utilizzare per l'acqua in bottiglia non tocca, per ora, i supermercati dell'Alto Mantovano. Ad un sopralluogo dettagliato di ieri mattina nei grandi store di Castiglione delle Stiviere, di Castel Goffredo, di Asola e di Casaloldo, non si sono viste scansie vuote. Ben lontana dall'Alto Mantovano, dunque, è la situazione del Piemonte, dell'Emilia e, in parte, della vicina provincia di Cremona dove invece le scorte sono, in alcuni casi, finite e dove gli scaffali sono o vuoti o seriamente privi di bottiglie. Anche sul lago di Garda, nei comuni al confine con il Mantovano - Lonato e Desenzano del Garda - il problema per ora non c'è, dato che qui i supermercati sono ben forniti di acqua minerale. L'emergenza, dunque, per ora non tocca queste terre che sono anche zone dove il turismo è al suo massimo flusso e, dunque, le scorte sono state fatte per tempo onde evitare di scontentare il popolo dei vacanzieri. L.C.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Prima uscita pubblica di Meloni: "Con Berlusconi incontro costruttivo, a Salvini mando 'bacioni'"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi