Lite in Forza Italia Mantova. Nuvolari attacca Sodano: «Riconosci i meriti altrui»

©Stefano Saccani, 2019

L’ex membro della segreteria regionale critica la riorganizzazione del partito portata avanti dal commissario provinciale: si è ritrovato la struttura  costruita dall’onorevole Anna Lisa Baroni 

MANTOVA . Stefano Nuvolari resta, per ora, in Forza Italia ma in una posizione critica rispetto al commissario provinciale Nicola Sodano. Di cui non condivide l’opera di riorganizzazione del partito che sta portando avanti dopo la fuoriuscita  della coordinatrice e deputata Anna Lisa Baroni

© Stefano Saccani

«E’ palese  a tutti i commissari nominati da Sodano il fatto  di aver accettato una carica, alcuni anche obtorto collo , già assegnata loro in questi anni di vera ricostruzione del partito da parte dell’onorevole Baroni, nel suo ruolo di coordinatore provinciale eletto. È per me inaccettabile leggere che questa ricostruzione sia avvenuta in quindici giorni, tra l’altro dal mare, dove il neo commissario stanzia senza farne segreto.

Un neo commissario che ricopriva la carica di vice coordinatore provinciale, senza avere mai messo piede, politicamente e fisicamente, fuori dal Comune capoluogo. Sono testimone del lavoro fatto da Baroni perché l’ho affiancata per anni nel percorso di incontri nei territori, di viaggi a Milano per approfondire con tecnici e assessori della Regione le richieste dei nostri amministratori e sindaci, di videoconferenze con la struttura ministeriale di Gelmini per dare risposte sul Pnrr.

Faccio gli auguri al neo commissario, ma chiedo che riconosca a chi l’ha preceduto i meriti di avere ricreato una rete territoriale strutturata, lasciatagli in eredità, fatta di amministratori e militanti seri e appassionati».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cosa si aspettano i mantovani dal futuro governo / 1 - Grande Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi