In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
mantova digitale

Le multe arrivano sul telefonino, sperimentazione entro l’anno a Mantova

Il Comune collaborerà con il ministero per l’innovazione tecnologica. Il vantaggio per il cittadino: un risparmio di 20 euro su ogni notifica online

1 minuto di lettura

MANTOVA. Il Comune digitalizza le notifiche delle contravvenzioni stradali e delle altre sanzioni amministrative. Che arriveranno, almeno fino alla fine dell’anno, anche sul cellulare o sul computer di casa. È il frutto della sperimentazione che partirà a breve e si concluderà il 31 dicembre, nell’ambito di un progetto finanziato dal Pnrr. Via Roma ha aderito all’accordo con il ministero per l’innovazione tecnologica-dipartimento per la trasformazione digitale per la sperimentazione della piattaforma delle notifiche digitali che permette alla pubblica amministrazione, e quindi anche ai Comuni, di inviare ai cittadini notifiche con valore legale relative agli atti amministrativi. Con risparmio di tempo e risorse, e con la certezza che le notifiche a imprese e cittadini arriveranno a destinazione.

L’adesione alla sperimentazione comporterà un risparmio per i cittadini che, fino al 31 dicembre, non dovranno pagare le spese di notifica che adesso ammontano a 19,70 euro. Le multe saranno notificate attraverso email e la App Io su smartphone o computer. Ancora non si conoscono le modalità: il Comune si è riservato di illustrale in un secondo tempo. In base all’accordo con il ministero, il Comune potrà usare gratuitamente la piattaforma nazionale per un massimo di 5mila notifiche alla settimana, numero «di gran lunga superiore rispetto alle necessità dell’ente» si legge nella delibera di giunta che ha dato l’ok alla sperimentazione. Nel caso la notifica digitale non andasse in porto, si ricorrerà alla spedizione cartacea. Partner tecnologico del Comune è la Maggioli spa, affidataria del servizio di verbalizzazione delle multe stradali e di altre sanzioni amministrative di competenza della polizia locale. A mettere a punto il progetto, in via Roma, è stato l’ufficio progettazioni e fundraising. —

Sa.Mor.

I commenti dei lettori