In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nonni chef premiati alla casa di riposo

Nella residenza sanitaria assistenziale di Schivenoglia sono stati premiati i partecipanti al laboratorio di cucina "Cotto e mangiato"

1 minuto di lettura

Nella residenza sanitaria assistenziale di Schivenoglia sono stati premiati i partecipanti al laboratorio di cucina "Cotto e mangiato".

Il progetto si è svolto tra marzo e ottobre di quest’anno e ha scopi socio-educativi. È stato rivolto a tutti i residenti interessati, che sono stati organizzati in tre gruppi di una decina di persone. «Cucinare è un’attività che racchiude molteplici esperienze, in quanto coinvolge tutti i canali sensoriali, vari aspetti cognitivi, socio-affettivi e mnemonici – spiegano dalla Fondazione Scarpari Forattini - la cucina rappresenta un’attività che caratterizza la quotidianità: un momento di incontro, scambio e cura dell’altro. L’obiettivo era promuovere il benessere della persona, favorendo momenti di condivisione e convivialità attraverso attività per loro significative».

Al termine di ciascun incontro c'era un momento di confronto. Durante la premiazione è stato illustrato il progetto con una serie di foto proiettate e a ogni partecipante sono stati consegnati l’attestato di partecipazione, un ricettario con le ricette realizzate durante il laboratorio e un cappello da chef personalizzato.

I commenti dei lettori