In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
rigenerazione urbana

Due Pini cambia look: piano del Comune di Mantova per riqualificare l’ingresso del quartiere

Mezzo milione per marciapiedi, parcheggi e illuminazione. L’assessore Nicola Martinelli: «Metteremo in ordine le aree tra i palazzi Aler»

Nicola Corradini
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Nuovi marciapiedi, riqualificazione delle aree davanti ai negozi e, per la prima volta da decenni, sistemazione dei percorsi pedonali sterrati tra i condomini di proprietà Aler. È il progetto da mezzo milione dell’assessorato ai lavori pubblici per dare un aspetto rinnovato alla strada d’ingresso del quartiere Due Pini, vale a dire via Val d’Ossola. Il Comune ha appena pubblicato l’avviso di procedura negoziata per trovare l’impresa che si occuperà dei lavori. L’appalto va affidato entro il 31 dicembre per non perdere i finanziamenti del Pnrr. L’obiettivo dell’assessore Nicola Martinelli è di «aprire il cantiere all’inizio dell’estate per concludere i lavori alla fine dell’anno».

Spiega Martinelli che la filosofia di fondo del progetto (quello esecutivo sarà pronto entro la fine del mese) è di «rinnovare l’immagine offerta all’ingresso del quartiere concentrando i lavori su via Val d’Ossola e negli spazi comuni tra i condomini che si affacciano sulla strada e che arrivano fino a via Bolivia. Sono di fatto dei percorsi in terra battuta che non sono mai stati interessati a lavori di sistemazione da parte del Comune perché di proprietà Aler. Ma ora abbiamo raggiunto una convenzione con l’azienda regionale che comprende anche la possibilità di mettere in ordine questi spazi, che di fatto vengono percorsi da tutti».

L’intervento rientra nel più ampio quadro del piano Pinqua per la rigenerazione della periferia sud. L’accordo con Aler comprende, sempre a Due Pini, il recupero di tredici alloggi in via Bolivia per poi poterli assegnare a persone in graduatoria.

«Le strade di Due Pini non hanno ricevuto lavori di riqualificazione in questi anni, soprattutto nelle parti interne – osserva Martinelli – certo, abbiamo abbattuto i garage costruiti con il vecchio Pru di Borgochiesanuova per ampliare l’area verde di via Val d’Ossola. Quello che ci proponiamo ora è di riqualificare gli spazi comuni lungo questa strada che oggi è effettivamente in condizioni molto trascurate». È la strada che, scendendo da via Pompilio, svolta a sinistra e porta fino all’incrocio con via Bolivia all’ingresso del sottopasso pedonale. «Non solo rifaremo i marciapiedi e riqualificheremo le aree davanti ai negozi – riferisce l’assessore – ma regoleremo i parcheggi, visto che oggi le auto vengono messe in sosta un po’ come capita nelle aree tra i condomini. Rinnoveremo anche l’illuminazione pubblica e, appunto, metteremo ordine negli spazi tra i palazzi dell’Aler. Prima di partire con i lavori organizzeremo un’assemblea nel quartiere per illustrare agli abitanti i lavori che faremo».

I commenti dei lettori