In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ancora fermi al palo i lavori di Ferrovie per il sottopasso a Mantova

Nonostante l’ennesimo annuncio del Comune dell’apertura del cantiere, da un mese in piazza Don Leoni sono stati piazzati solo i new jersey in plastica gialla

1 minuto di lettura

Il cantiere di Rfi per il sottopasso pedonale davanti alla stazione ferroviaria continua a rimanere fermo. Anche il 7 novembre, nonostante l’annuncio del Comune, che in parte finanzia l’opera, di operai e mezzi dell’impresa napoletana Site che ha vinto l’appalto, nemmeno l’ombra. E così, le uniche tracce del cantiere continuano a essere i new jersey in plastica gialla posizionati il 3 ottobre scorso, quando era stata annunciata la partenza dei lavori.

Quando nel maggio scorso il Comune e Rfi presentarono al Mamu il progetto, venne annunciato che i lavori sarebbero partiti dopo il Festivaletteratura, a metà settembre. Poi la data precisa venne fissata nel 3 ottobre. Quel giorno apparvero solo le barriere gialle. Poi più nulla. Si parlò del 17 ottobre, del 2 novembre e, infine, del 7 novembre come data di partenza del cantiere vero e proprio. I mantovani, però, ancora non sono riusciti a soddisfare la loro curiosità per lavori che dovrebbero poi durare 15 mesi e consentire sempre e comunque il doppio senso di marcia in via Pitentino, arteria cruciale per la circolazione in città.

I commenti dei lettori