In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Addio a Gino Scalari, una vita per la comunità ad Acquanegra

È stato figura decisiva per la politica del comune e del territorio. Un punto di riferimento per i socialisti dell’Alto Mantovano, nonché un esponente di spicco del mondo del volontariato

Luca Cremonesi
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

La grande famiglia del socialismo perde un’altra figura di riferimento nell’Alto Mantovano, ma non solo. È mancato, infatti, Gino Scalari, figura decisiva per la politica del comune e del territorio. Era stato assessore e consigliere comunale negli anni ’90, oltre a essere stato figura di spicco del mondo del volontariato.

Una vita spesa, dunque, per la cosa pubblica e per la comunità, con grande passione e competenza, dentro a una famiglia, quella socialista, che nel Mantovano e, in gran parte dell’Alto Mantovano, è stata decisiva sia sul fronte comunale che provinciale.

«Se ne va un amico, con cui abbiamo condiviso la passione per la politica, la passione del volontariato, la passione del fare, la passione al servizio della comunità» scrive di lui Stefano Ottoni. «Ci mancherai Gino, ma soprattutto mancherai alla comunità di Acquanegra alla quale sei stato legato, e per la quale ti sei speso dal primo giorno che ci sei venuto ad abitare. Grazie Gino, grazie per tutto quello che hai fatto e per quello che hai rappresentato per tutti noi».

I commenti dei lettori