In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

All’ospedale Poma di Mantova un nuovo direttore sanitario: è il quarto in due anni

A dicembre si insedierà la dottoressa Maria Lidia Sinatra, in arrivo da Crema. All’avviso pubblico ha risposto solo lei: l’ultimo se n’era andato dopo un anno

Roberto Bo
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

La ricerca di un nuovo direttore sanitario del presidio ospedaliero Carlo Poma era iniziata poco più di un mese fa dopo l’abbandono della dottoressa Maria Giorgetti, arrivata nella struttura sanitaria di strada Lago Paiolo a settembre dell’anno scorso con un contratto a scedenza fine 2023. La sua partenza, ad appena un anno dal suo insediamento, ha costretto l’Asst a cercare il quarto direttore di presidio in meno di due anni.

La dottoressa Giorgetti era arrivata seconda nella graduatoria e, visto che il candidato collocato al terzo posto aveva comunicato il proprio disinteresse all’assunzione, l’Asst ha dovuto emettere un nuovo avviso pubblico per il conferimento a tempo determinato di supplenza del dirigente medico direttore di presidio in aspettativa da inizio 2021.

Entro il termine di scadenza dell’avviso (17/10/2022) è arrivata una sola domanda di partecipazione:dalla dottoressa Maria Lidia Raffaella Sinatra, 46 anni, originaria di Catania e ultimamente nello staff della direzione medica dell’ospedale di Crema.

La candidata è stata ammessa alla prova selettiva e ha superato il colloquio con la commissione esaminatrice, al termine del quale le è stato conferito l’incarico di direttore della struttura complessa direzione medica di presidio di Mantova fino al 31 dicembre 2023. Il nuovo direttore sanitario prenderà servizio al Poma il primo dicembre. La dottoressa Sinatra si è laureata nel 2004 all’università di Catania in medicina e chirurgia e ha conseguito la specializzazione in igiene e medicina preventiva. Nell’ambito della direzione medica vanta una lunga esperienza avendo lavorato anche negli ospedali di Lecco, al Sant’Antonio Abate di Tolmezzo, al San Lazzaro di Alba e al Santa Maria Goretti di Latina.

Senza dubbio una casella difficile da riempire quella di direttore di presidio del Poma e ancora più difficile da mantenere. A inizio 2021 anno se n’era andata la dottoressa Consuelo Basili, in carica dal 2018, che non si è lasciata scappare la nomina a direttore sanitario aziendale al Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Un incarico di prestigio e tra l’altro in una città vicina al luogo in cui abita.

Al suo posto l’11 marzo 2021 al Poma il ritorno del dottor Alberto Rigo, 60 anni, di origine veronese, già in forza all’ospedale di Mantova dal 1998 al 2006. Un ritorno ben visto nell’ospedale di via Lago Paiolo, dato che il medico veronese conosceva l’ambiente e molti professionisti che vi lavorano. Il 31 maggio 2021, però, un nuovo abbandono: il dottor Rigo ha presentato le dimissioni perché nel frattempo è stato nominato direttore sanitario alla Ulss 5 Polesana a Rovigo. Dopo quasi quattro mesi è arrivata la dottoressa Giorgetti, che il 17 ottobre lasciato anche lei il Poma. Ora porte aperte alla nuova arrivata.

I commenti dei lettori