In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bovimac chiude col botto: ecco le campionesse 2022

Fine settimana con folto pubblico nei padiglioni della fiera Millenaria di Gonzaga. La vincitrice è dell’azienda Albe di Michele Bergamini di San Felice sul Panaro

Mauro Pinotti
1 minuto di lettura

La campionessa assoluta della 29esima di Bovimac, la Mostra provinciale bovina interprovinciale del Comprensorio del Parmigiano Reggiano, che si è svolta nei padiglioni della Millenaria di Gonzaga in quest’ultimo fine settimana è Albe Sound System Hortensia, nata il 13 giugno 2018 dell’azienda Albe di Michele Bergamini di San Felice sul Panaro, che si è aggiudicata anche il titolo di miglior mammella.

Campionessa di riserva Krisma Laurrie-Jacoby, nata il 22 settembre 2017 dell’azienda agricola Minelli di San Benedetto Po. Menzione speciale per Zial Derek Respect, nata il 20 marzo 2020 dell’azienda Bertoletta di Zilocchi di Pegognaga. Giudice della mostra Massimo Capra, che si è congratulato con gli organizzatori, con gli allevatori che hanno portato in mostra splendidi esemplari di razza Frisona. Premiato anche Cristian Minelli di San Benedetto Po come miglior allevatore.

Tra le vacche più anziane figurano Zial Jordan FendY nata nel 2011 dell’azienda Bertoletta di Pegognaga che ha partorito 9 volte, ha prodotto 1.000 quintali di latte pari a 200 forme di Parmigiano Reggiano e Sparrry Iride Red nata nel 2010 di Alberto Caramaschi di Reggiolo, 8 parti, 926 quintali di latte prodotti pari 214 forme di Parmigiano Reggiano. Speaker della rassegna Fabian Favalli. Alla sala convegni “Tosoni” ieri mattina si è svolto il convegno “Tecniche applicative per agricoltura di precisione”, organizzato al Bovimac di in collaborazione con Trimble. Il presidente di Confai Mantova, Marco Speziali ha espresso una valutazione: «Se da un lato l’estensione del credito d’imposta per l’acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola ci vede pienamente favorevoli, dall’altro non possiamo non manifestare una forte preoccupazione, qualora la Legge di Bilancio che si sta delineando eliminasse i sostegni della Nuova Sabatini e Aiuti 4.0, grazie ai quali è stata assicurata una spinta all’innovazione tecnologica e digitale che ha permesso una prima diffusione dell’agricoltura di precisione». A preoccupare Confai Mantova, in particolare, gli annunciati aumenti dei listini dei mezzi agricoli nell’ordine del 20% per il prossimo anno, dopo una crescita del 20% nel 2022. «Mentre si stanno superando le difficoltà legate all’interoperabilità fra trattrici, macchine operatrici e attrezzi, agevolando così la raccolta e la trasmissione di dati utili per un’agricoltura più sostenibile sul piano economico, ambientale e sociale - prosegue Speziali - allo stesso tempo si eliminano gli strumenti economici per proseguire il percorso di digitalizzazione, proprio in una fase di forti rincari delle materie prime, che hanno coinvolto anche il settore delle macchine agricole».

I commenti dei lettori