In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Muore a 34 anni dopo un lungo calvario: gli amici in lacrime

Aveva scoperto di essere ammalata dopo una caduta. Tre anni fa addio alla madre. «Ma lei era sempre sorridente»

Luca Cremonesi
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Martedì il paese darà l’ultimo saluto a Giada Vighini, 34 anni che è scomparsa a seguito di una grave malattia che l’aveva colpita. I funerali saranno celebrati alle 9.30 in Cattedrale. Una storia che ha commosso tutto il paese e che ha mosso alle lacrime i tanti amici, perché la famiglia è molto conosciuta. Tre anni fa era mancata la madre, Maria Pia Marcias, conosciuta perché gestiva una cartoleria in paese.

Anche in quell’occasione il paese si era stretto attorno alla famiglia. Purtroppo, ora, anche la figlia Giada lascia un vuoto enorme e in molti sono senza parole perché Giada e Valentina, la sorella, sono ragazze benvolute per la loro cortesia, gentilezza e buon cuore. Come d’altronde il padre Angelo, imprenditore agricolo, e da sempre persona impegnata nella vita della comunità. Una famiglia stimata e apprezzata che nel giro di poco tempo si trova a vivere due gravi lutti. Una malattia grave, quella che ha colpito Giada, contro la quale nessuna cura ha potuto intervenire. La ragazza ha lottato con tutte le sue forze, ma il male che l’ha colpita non le ha lasciato scampo.

Giada, che da alcuni anni lavorava a Gazoldo degli Ippoliti alla Montana Alimentari, ha scoperto di essere ammalata nel febbraio scorso a seguito di una caduta, dopo una breve vacanza in montagna a sciare. Dopo le prime cure chemioterapiche aveva dovuto sospendere la terapia, causa Covid. Non aveva mai perso fiducia e, ricordano i famigliari, «era sempre sorridente e convinta che sarebbe guarita. “Vedrai che ce la farò” diceva sempre con un sorriso». Si è spenta in casa dove è composta e dove è possibile fare visita fino a martedì mattina quando la salma partirà per il funerale che verrà celebrato alle 9.30. Il cordoglio in paese è unanime e anche sui social in molti stanno scrivendo in queste ore per manifestare il proprio stupore e dolore. «Giada era una ragazza dolcissima e sempre con il sorriso» è il messaggio che riassume meglio i ricordi delle molte persone che stanno scrivendo sulla bacheca della giovane donna scomparsa.

I commenti dei lettori