In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Comune di Viadana, fondi in più ma non per il ponte

La variazione di bilancio scontenta le opposizioni. Il sindaco: «Oltre 150mila euro per la chiusura del Ceriana»

RICCARDO NEGRI
Aggiornato 1 minuto di lettura

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, tenutosi martedì sera, l’assemblea cittadina ha provveduto a esaminare e approvare una serie di variazioni al bilancio 2022 dell’ente. Le modifiche alle previsioni di spesa si sono rese necessarie in corso d’anno per una serie di motivi. L’amministrazione municipale si è vista ad esempio costretta a rivedere il quadro economico dell’intervento di riqualificazione del parco Baden-Powell a causa dell’aumento generalizzato dei costi. È stato inoltre aumentato lo stanziamento per l’esecuzione della segnaletica stradale orizzontale, anche allo scopo di aumentare la sicurezza lungo le strade delle frazioni nord che vengono ora utilizzate in alternativa alla Provinciale 60 (chiusa, come noto, per i problemi di sicurezza del ponte sulla Ceriana). Sono stati inseriti in bilancio 135mila euro, necessari per integrare gli stipendi e gli oneri previdenziali dei dipendenti a seguito del nuovo contratto collettivo nazionale; e si è deciso di destinare parte dell’avanzo di amministrazione (per oltre 350mila euro) per far fronte all’aumento del costo delle bollette energetiche. È stato inoltre inserito in bilancio un capitolo di spesa riguardante il potenziamento della videosorveglianza pubblica (nuove telecamere nei parchi e nuovi varchi elettronici con lettura targhe), ed è stato incrementato il fondo a copertura dei crediti di dubbia esigibilità. La sistemazione dell’area di sosta Torre d’Oglio (350mila euro) è stata rinviata di un anno. Si è deciso inoltre di estinguere anticipatamente parte del mutuo da 3 milioni di euro a suo tempo acceso per l’acquisto della rete gas: alla Cassa Depositi & Prestiti verranno restituiti subito 812mila euro. Non soddisfatte le opposizioni. «Nell’ultima variazione di bilancio 2022 – interviene Silvio Perteghella (portavoce Viadana Democratica) – non si sono inserite risorse aggiuntive per l’allestimento di un ponte provvisorio sulla Ceriana. L’amministrazione ha illuso la popolazione. Eppure le risorse (l’opera costerebbe circa 200mila euro; ndr) ci sarebbero». «Il Comune – replica il sindaco Nicola Cavatorta – ha messo a bilancio 80mila euro per il ponte provvisorio, 40mila per scontare la Tassa rifiuti ai cittadini di San Matteo, 35mila per asfaltare le vie Argine Oglio e Corriera e altrettanti per potenziare la segnaletica. E tutto per ovviare a un disagio di cui è responsabile la Provincia, con la quale comunque cerchiamo collaborazione per addivenire a una soluzione». 

I commenti dei lettori