In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La Boje con il Si.Cobas contro il polo di Adidas: venerdì doppia protesta

«Anche a Mantova – annuncia una nota stampa – compariranno striscioni di solidarietà ai lavoratori del magazzino Adidas di Piacenza»

1 minuto di lettura

«Sono a rischio 240 posti di lavoro nel piacentino, mentre a Mantova lo spostamento del magazzino Adidas rischia di apportare ulteriore devastazione ecologica in un territorio già vessato da inquinamento e perdita di suolo».

Così lo Spazio Sociale La Boje! di Mantova che venerdì si unirà alla protesta del sindacato della logistica Si.Cobas che ha indetto una giornata di sciopero nazionale per il rialzo dei salari e l’ambiente: «Anche a Mantova – annuncia una nota stampa – compariranno striscioni di solidarietà ai lavoratori del magazzino Adidas di Piacenza che reclamano continuità occupazionale e riconversione ecologica contro l’ennesima cementificazione del territorio e l’allargamento del polo logistico mantovano».

Secondo La Boje! e Si.Cobas di Piacenza «Mantova con Piacenza condivide il triste primato nei tumori alle vie respiratorie e ai tessuti molli, come tante zone della pianura padana devastate da una corsa all’industria e alla produzione agricola massificata che non tiene conto del diritto alla salute» e la «nuova soluzione occupazionale per i nostri territori è da più di dieci anni la costruzione di immensi poli logistici».

E per il nuovo maxi polo che a Valdaro servirà la logistica Adidas «si stima che tra i 10 e i 20 autoarticolati giornalieri arriveranno in città, peggiorando ulteriormente la qualità dell’aria nonostante la patina green che la giunta Pd sta provando a dare a questa operazione». Nel mirino anche la Cgil che «a Piacenza ha sottoscritto un accordo per chiudere il magazzino attualmente funzionante: 240 famiglie sanno di avere un lavoro a scadenza nel 2024, a causa degli interessi di una multinazionale che passa da una provincia all’altra in cerca del minor costo del lavoro».

I commenti dei lettori