In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Harry Potter non fa la magìa: la pioggia strizza la festa dedicata al mondo del mago

Una cinquantina di giovani a Castel Goffredo per l’appuntamento. Torneo di quidditch al palasport e scuola di difesa dalle arti magiche oscure al parco

Luca Cremonesi
1 minuto di lettura

Il magico mondo di Harry Potter non ha fatto del tutto la magia, perché il maltempo non è passato e ha funestato questa prima domenica di eventi natalizia. Tuttavia, il maghetto creato da J. K. Rowling un piccolo incantesimo lo ha fatto perché la manifestazione tematica, dedicata appunto al personaggio reso immortale dai sette libri della scrittrice britannica, ha comunque portato in paese una cinquantina di giovani.

La mattina è stata inevitabilmente ridimensionata, dato che gli eventi previsti in piazza non si sono potuti svolgere. D’altronde anche l’ultima edizione di Libri sotto i portici è stata depotenziata, pur se alcuni espositori erano presenti e sono rimasti sotto il grande porticato della piazza tutta mattina.

Diversa invece la situazione al parco la Fontanella, dove c’è un’ampia struttura che ha potuto ospitare i maghetti per i giochi e i tornei previsti dalla manifestazione.

E così mentre al palazzetto dello sport si svolgeva il torneo di il quidditch, lo sport ufficiale del mondo dei maghi creato da J.K. Rowling (inseguimento di un pallino magico, su scope volanti... ovviamente stando a quello che si legge nei libri), al parco la Fontanella, dalle 11, è partito uno degli eventi collaterali più interessanti, e cioè la scuola di difesa dalle arti magiche oscure. Momento di gioco divertente che ha visto partecipare quasi tutti i cinquanta giovanissimi accorsi a Castel Goffredo non solo, dal paese, ma anche dalla vicina provincia di Brescia.

«Peccato per la pioggia – spiega una famiglia – noi veniamo dal bresciano, siamo fan della saga e questo era davvero un bell’evento, complimenti all’amministrazione per l’idea».

Il pomeriggio, poi, sempre alla Fontanella, sono proseguiti i laboratori di magia con giochi e divertimenti per tutti, ma il cattivo tempo qui ha fatto la differenza perché purtroppo per questa fase dell’evento erano attese molte più persone. Di certo l’idea è buona e si potrà ripetere in futuro.

Ora le manifestazioni natalizie proseguono domenica 11 dicembre dalle 10 con i mercatini in piazza e una serie di spettacoli che si terranno nel corso della giornata sempre in paese.

Ad Asola, invece, successo per DecorAsola, manifestazione che si è svolta al coperto nel corso del pomeriggio, in biblioteca e, allo stesso tempo, buona presenza di pubblico per lo spettacolo Rime insaponate che si è svolto al cinema teatro San Carlo.Luca Cremonesi

I commenti dei lettori