In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Autostrada A22: dal Mit via libera a 7,5 miliardi di investimenti

Parere favorevole alla proposta di finanza di progetto per l'affidamento in concessione dell'arteria che è vitale soprattutto per Trento, Bolzano, Mantova, Verona e per l'Emilia-Romagna

1 minuto di lettura

Il 9 novembre scorso per l'Autostrada A22 c'era stato un incontro istituzionale al Mit, e oggi - nel pieno rispetto dei tempi - c'è il via libera a circa 7,5 miliardi di investimenti col parere favorevole alla proposta di finanza di progetto (Project Financing) formulato dalla società Autostrada del Brennero Spa per l'affidamento in concessione dell'arteria che è vitale soprattutto per Trento, Bolzano, Mantova, Verona e per l'Emilia-Romagna. Lo comunica una nota del ministro dei Trasporti, Matteo Salvini.

Sul tavolo, ora - prosegue la nota - c'è la realizzazione della terza corsia tra Verona e l'intersezione della A1, la realizzazione della terza corsia dinamica tra Bolzano e Verona, interventi di manutenzione straordinaria sulle opere d'arte e la stabilizzazione dei versanti, implementazione della digitalizzazione della tratta, realizzazione di stazioni per carburanti ecologici ed alternativi, realizzazione di aree di parcheggi di scambio, oltre al miglioramento delle stazioni di esazione e delle stazioni di servizio. Adesso sono previsti step tecnici e la pubblicazione del bando di gara entro la fine del 2023. Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini esprime "grande soddisfazione".

Dall'approvazione del piano di Autobrennero dipendono anche la realizzazione della Cispadana e della bretella Campogalliano-Sassuolo.

I commenti dei lettori