In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A22, con la concessione in arrivo 180 milioni per il porto e 4 Comuni

Dopo l’ok del ministero delle infrastrutture al project financing di Autobrennero spa si va verso la gara che dovrebbe poi consentire il rinnovo della concessione autostradale

Sa.Mor.
1 minuto di lettura

Dopo l’ok del ministero delle infrastrutture al project financing di Autobrennero spa si va verso la gara che dovrebbe poi consentire il rinnovo della concessione autostradale. «I tempi per la gara verranno decisi dal ministero, auspico che entro il 2023 venga pubblicato il bando» afferma il sindaco di Mantova Mattia Palazzi, artefice della trattativa che porterà al territorio, se la concessione dovesse essere rinnovata, 180 milioni di euro. «Il via libera del ministero – dice il primo cittadino – dimostra che il piano di A22 da 7,2 miliardi di euro non è solo straordinario dal punto di vista degli investimenti ma anche innovativo per la gestione del corridoio del Brennero sia dal punto di vista ambientale che tecnologico».

Perché Mantova sia sicura di incassare i 180 milioni pattuiti la A22 spa dovrà riavere la concessione e per farlo dovrà aggiudicarsi la gara per realizzare le opere previste nel project. Un fatto possibile ma non scontato anche se va detto che la A22 spa ha il diritto di prelazione in caso di offerta uguale alla propria. Non solo. Potrà rilanciare fino ad arrivare all’offerta del concorrente e, pareggiandola, si aggiudicherebbe la gara. «Io comunque vado sempre cauto» mette le mani avanti Palazzi. È evidente che se tutto dovesse andare come auspicato per il nostro territorio sarebbe strepitoso. Faremmo tante opere oltre ad avere la terza corsia autostradale tanto attesa».

Dei 180 milioni, 110 andrebbero per completare l’Asse sud dalla Valle dei Fiori fino al casello di Mantova sud della A22; 50 milioni per il potenziamento del porto di Valdaro (previsti in un altro accordo ma sempre legati al rinnovo della concessione), e altri 17 milioni per opere stradali nei Comuni di Mantova, (2,4 milioni), San Giorgio Bigarello (7,25 milioni), Pegognaga (quasi 2 milioni) e Bagnolo san Vito (5,3 milioni).Sa.Mor.

I commenti dei lettori