In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
pubblicato il bando

La polizia provinciale di Mantova si rinforza: in arrivo altri quattro agenti

Il nuovo corpo è stato istituito ufficialmente il 1° gennaio scorso, ma, di fatto, non è ancora operativo

Sa.Mor.
1 minuto di lettura
Il comandante della polizia provinciale, Colli 

La nuova polizia provinciale è partita ufficialmente il 1° gennaio scorso, ma, di fatto, non è ancora operativa. Gli agenti non sono ancora di pattuglia sulle strade di competenza e non svolgono attività di supporto alle polizie locali degli altri Comuni. «Per adesso – spiega il vicepresidente della Provincia Massimiliano Gazzani – in servizio ci sono il comandante Cristiano Colli, il dirigente che si occupa anche di protezione civile, e sei guardie venatorie, il nucleo fondante. Presto a loro si aggiungeranno altre quatto guardie che stiamo assumendo. Con il nuovo bilancio stiamo destinando i fondi per acquistare anche le nuove divise». Per il momento le guardie ittico-venatorie continuano il loro lavoro di vigilanza ambientale. «Abbiamo bisogno di incrementare i servizi su questo fronte a cui destineremo le nuove assunzioni – dice Gazzani – quando saremo a regime, tra un anno o un anno e mezzo, non esisterà più questa distinzione e tutti faranno parte del corpo della polizia provinciale e, a turno, svolgeranno i vari servizi».

Il vicepresidente annuncia: «Entro aprile gli agenti avranno le nuove divise. Nel corso di quest’anno confidiamo di potenziare il corpo con altre assunzioni: il nostro obiettivo è quello di arrivare a venti agenti». Che avranno le competenze di una polizia locale, ma su tutto il territorio provinciale. «Innanzitutto – afferma Gazzani – avremo degli agenti specializzati in materia ambientale che utilizzeremo per i controlli sulle emissioni in aria e nelle acque. Ricordo che siamo l’unica provincia in Lombardia a non avere una polizia, ma cercheremo di recuperare il tempo perduto. I nostri agenti saranno a disposizione dei piccoli Comuni che non hanno personale e saranno a supporto per il presidio del territorio in caso di eventi eccezionali».

Intanto, la Provincia ha pubblicato il bando per l’assunzione, attraverso la procedura di mobilità, delle quattro guardie ittico-venatorie da inquadrare, poi, nella polizia provinciale. Le domande andrà presentate entro il 23 febbraio prossimo. Sa.Mor.

I commenti dei lettori