Moda
Moda

Maurizio Galante: l'haute couture può essere sostenibile

Il couturier a Roma, in occasione della serata ecosostenibile al Mausoleo di Augusto, spiega il suo rapporto con la moda, come nascono i suoi abiti e l'importanza che chi li indossi "sappia farli danzare". Con un occhio attento alla sostenibilità e al riciclo dei materiali, passando senza problemi dalla seta al cartone

2 minuti di lettura

Maurizio Galante, couturier e designer insieme a Tal Lancman, è venuto a Roma per una serata eco-sostenibile al Mausoleo di Augusto. I suoi abiti di Haute Couture, da anni nel calendario ufficiale di Parigi, sono sperimentali ma anche sartoriali. Passa senza problemi dalla seta al cartone. Le ultime creazioni sono realizzate con materiali di recupero: confezioni di yogurt, carte di caramelle, bottiglie di plastica tagliuzzate che diventano paillettes.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori