Risate, capricci, sorrisi e boccacce: i veri protagonisti del Giubileo di Platino sono stati i principini George, Charlotte e Louis

Risate, capricci, sorrisi e boccacce: i veri protagonisti del Giubileo di Platino sono stati i principini George, Charlotte e Louis
(reuters)
Il piccolo della famiglia, il principe Louis, è stato protagonista assoluto di queste giornata, con le sue espressioni buffe e un'energia che l'intera famiglia reale ha provato, a turno, a contenere. Le sue espressioni, assieme a quelle dei fratelli George e Charlotte e dei cuginetti Savannah, August e Mia, hanno dominato la scena durante i festeggiamenti del Giubileo di Platino della bisnonna regina
3 minuti di lettura

È stata una grande festa all'insegna dell'armonia e dell'unità, nonché del divertimento. Il Giubileo di Platino della regina Elisabetta II si è concluso con un'ultima sfilata, il "Platinum Jubilee Pageant", che domenica 5 giugno ha coronato quattro giorni di festeggiamenti per i settant'anni di regno di The Queen. Tra colpi di scena (tipo la comparsa nell'ombra di Harry e Meghan, mentre la famiglia si affacciava al balcone di Buckingham Palace) e bagni di folla, parate militari e feste di strada, un concerto memorabile e una sfilata emozionante finita sotto il diluvio, la famiglia reale è comparsa al completo a tutti i festeggiamenti, con entusiasmo e partecipazione. Ma i veri protagonisti sono stati loro, i royal babies, figli dei duchi di Cambridge William e Kate.

Louis esulta
Louis esulta (afp)
Ovvero George, 8 anni, secondo erede al trono, tanto simile nella fisionomia al fratello della nonna Lady Diana, Charles Spencer, quanto nell'atteggiamento al papà, il principe William; la principessa Charlotte, 7 anni, con i suoi sorrisi e le espressioni leziose. E naturalmente il piccolo Louis, una vera furia, che per la prima volta nei suoi 4 anni di vita è stato ammesso a partecipare attivamente a quasi tutti gli eventi (non al concerto di sabato sera, perché troppo piccolo). Dominando la scena con le sue espressioni buffe, le linguacce, gli abbracci molto poco "da protocollo" a mamma Kate.

Un abbraccio alla mamma
Un abbraccio alla mamma (afp)

Già sul balcone di Buckingham Palace, durante il Trooping the Colour, tutti i flash erano stati per lui, che si copriva le orecchie per via del rombo delle Red Arrows che sorvolavano il palazzo in festa. Al Platinum Jubilee Pageant la scena si è ripetuta: il principino è stato messo a sedere vicino a mamma Kate, con lo zio Mike Tindall alle spalle perché lo tenesse d'occhio, come si vede in questa simpatica foto.

Lo zio Mike Tindall avverte Louis: "Ti tengo d'occhio, fai il bravo!"
Lo zio Mike Tindall avverte Louis: "Ti tengo d'occhio, fai il bravo!" (reuters)

Nella difficoltà di intrattenere il bambino e costringerlo a rimanere seduto durante l'intero svolgersi dell'evento, perfino il nonno Carlo si è messo in gioco, prendendo Louis sulle ginocchia. Un gesto affettuoso che ha fatto guadagnare punti al principe erede al trono agli occhi dei suoi futuri sudditi, che la sera prima erano esplosi in un boato di gioia quando, durante il discorso in omaggio alla regina, Carlo l'aveva chiamata "mammina".

Louis sulle ginocchia del nonno, il principe Carlo
Louis sulle ginocchia del nonno, il principe Carlo (reuters)

Oltre a George, Charlote e Louis, anche gli altri pronipoti di Elisabetta II si sono resi protagonisti di simpatiche scenette, suscitando tenerezza o strappando un sorriso al pubblico. A partire dal piccolo August Philip, primogenito della principessa Eugenia di York e di Jack Brooksbank, per la prima volta apparso in pubblico, seduto con i genitori nel Royal Box per assistere alla sfilata di domenica.

Vestito con un maglione decorato da Union Jack, la bandiera britannica, il bambino (1 anno) ha potuto contare anche sulla compagnia di un cugino da poco entrato in famiglia: Christopher Woolf, figlio di Edoardo Mapelli Mozzi e della sua prima moglie e quindi figlioccio della principessa Beatrice, anche lui presente all'evento. La coppia ha lasciato a casa la figlia, Sienna Elizabeth, per via dell'età (9 mesi) ma ha portato con sé il bambino grande per unirsi alla famiglia reale schierata quasi al completo.

La principessa Beatrice di York assieme alla sorella Eugenie e al proprio marito, Edoardo Mapelli Mozzi, che al Platinum Pageant ha portato anche il figlio nato dal primo matrimonio, Christopher Woolf
La principessa Beatrice di York assieme alla sorella Eugenie e al proprio marito, Edoardo Mapelli Mozzi, che al Platinum Pageant ha portato anche il figlio nato dal primo matrimonio, Christopher Woolf (afp)

 

Assenti i duchi di Sussex, ovvero il principe Harry e Meghan Markle con i figli Archie (3 anni) e Lilibet Diana (1) perché mentre la festa iniziava, domenica 5 giugno, loro già tornavano in California dopo una rapida e privatissima visita a Londra.

La principessa Charlotte e il principe George parlano con la cuginetta Lena Elizabeth, 3 anni, figlia di Zara Phillips e Mike Tindall. Dietro di loro Savannah Phillips, figlia di Peter (fratello di Zara) e di Autumn (sono divorziati dal 2021)
La principessa Charlotte e il principe George parlano con la cuginetta Lena Elizabeth, 3 anni, figlia di Zara Phillips e Mike Tindall. Dietro di loro Savannah Phillips, figlia di Peter (fratello di Zara) e di Autumn (sono divorziati dal 2021)
 (reuters)

Con loro nel Royal Box durante il Pageant c'erano infatti anche Mia Grace (8 anni) e Lena Elizabeth (3) figlie di Zara e Mike Tindall, cugine di George, Charlotte e Louis; a casa è stato lasciato il terzogenito della coppia, Lucas Philip, 1 anno. E poi c'erano anche  Savannah (11 anni) e Isla (10 anni), figlie di Peter Phillips e nipoti della principessa Anna; molti ricorderanno Savannah (considerata la cugina preferita di George) proprio per una scenetta buffa occorsa al Trooping the Colour 2019, quando aveva tappato con la mano la bocca del cuginetto mentre erano affacciati al balcone di Buckingham Palace.

A prendersi la scena in questa foto è Savannah, 11 anni, seduta dietro Charlotte e George. Il principe Louis è con mamma Kate mentre dietro di loro ci sono lo zio Mike e sua figlia maggiore, Mia Grace, 8 anni.
A prendersi la scena in questa foto è Savannah, 11 anni, seduta dietro Charlotte e George. Il principe Louis è con mamma Kate mentre dietro di loro ci sono lo zio Mike e sua figlia maggiore, Mia Grace, 8 anni. (reuters)

 

Il look dei principini

Dopo aver sfoggiato un abito appartenuto a suo padre, il principe William, per il Trooping The Colour, Louis è stato vestito per il Pageant con un look che ricorda quello di suo fratello George al Trooping the Colour odel 2019: camicia bianca con bordi azzurri e pantaloncini corti abbinati. 

Charlotte veste un abito bianco con fiorellini gialli, modello "Bristol" di Amaia Kids, tra ai brand preferiti dalla duchessa di Cambridge, con cappotto bianco dello stesso brand (Razorbil Summer Coat) mentre George è ormai la copia spiccicata del papà William, con i suoi completi giacca e cravatta.