La regina in rosso accoglie William e Kate: la famiglia reale riunita a Windsor

In rosso, e perfino sorridente, Elisabetta II accoglie il nipote William e Kate Middleton al loro arrivo a Windsor a conclusione di un mini royal tour che li ha portati in viaggio tra Inghilterra, Galles e Scozia a bordo del royal train. Presenti anche i principi Carlo ed Edoardo con le mogli e la principessa Anna. Assenti Filippo (per vecchiaia) e Andrea (per disonore)

3 minuti di lettura
La regina Elisabetta II con i nipote William e la moglie, Catherine duchessa di Cambridge (reuters)
Chiusa nella sua "bolla" anticovid nel castello di Windsor, la regina non ha tuttavia deposto lo scettro. Di rosso vestita, come tradizione sotto le feste di Natale, e a pochi giorni dalla morte del penultimo dei suoi corgi, Elisabetta II ha accolto il duca e la duchessa di Cambridge - alias il nipote William e sua moglie Catherine - al loro arrivo al castello, a debita distanza per via delle misure igieniche volte a proteggere la sua salute di 94enne, eppure con calore e perfino con il sorriso.
(reuters)


Accanto a lei erano presenti anche il principe Carlo, l'erede al trono più vecchio del mondo, e sua moglie Camilla duchessa di Cornovaglia, ma anche il principe Edoardo (quartogenito della regina) con la moglie Sophie contessa di Wessex, e infine la principessa Anna (senza marito). Una riunione di famiglia in piena regola, se non fosse per l'assenza del principe Andrea, ritiratosi dai doveri pubblici con disonore per via del suo coinvolgimento nel caso Epstein, e del principe Filippo, anziano consorte della sovrana, che con i suoi oltre 99 anni si è tenuto al sicuro all'interno della grande residenza. Qualcuno insinua: starà male? Ma il duca di Edimburgo si è ritirato a vita privata anni fa, quindi la sua è un'assenza dopotutto giustificata.


William e Kate sono apparsi stanchi ma soddisfatti: Windsor è l'ultima tappa del mini royal tour che li ha portati per 48 ore in visita a diverse località tra Inghilterra, Galles e Scozia dove hanno incontrato e ringraziato il personale sanitario e tutti coloro che hanno combattuto in prima linea contro la pandemia. Un'idea, la loro, che la regina ha definito "meravigliosa": armati di mascherine e di un guardaroba (per Kate) politicamente studiato fin nei dettagli, i due hanno lasciato la stazione di Euston a Londra il 6 dicembre per raggiungere nove destinazioni tenute fino all'ultimo segrete. Hanno viaggiato a bordo del Royal Train, mezzo riservato ai viaggi di Sua Maestà che dal 1977 lo ha utilizzato sia da sola sia in compagnia di altri membri della famiglia, non da ultimo Meghan Markle, che oggi vive assieme al suo principe Harry a Montecito, in California.



Cappotti 'riciclati' e stampe tartan: il successo degli outfit di Kate e il confronto con la regina

Prima tappa: Edimburgo, dove William e Kate arrivano per incontrare un team di paramedici e lo staff della Scottish Ambulance Service. Il clima è rigido nonostante la calda accoglienza della cornamusa, così la duchessa sceglie un cappotto caldo e soprattutto evocativo: firmato Catherine Walker, è stato già indossato a una funzione religiosa nel gennaio 2019 e ancora prima in Svezia, nel 2018. Lo ha abbinato a una borsa del brand scozzese Strathberry per rendere omaggio alla regione visitata, mentre sul volto ha messo la sua "solita" mascherina stampa Liberty acquistata nel negozio dove veste i principini, Amaia Kids a Londra.



Seconda e terza tappa: a Batley nel West Yorkshire, Inghilterra. Kate scende dal royal train vestita con un maxi cappotto blu navy di Hobbs London abbinato a pantaloni sportivi a vita alta. Inglesi anche gli accessori: borsa del brand artiginale Métier e scarpe Emmy London.
Per la visita successiva, a Manchester, William e Kate incontrano i volentari dell'associazione FairShare e la duchessa sfoggia un nuovo maglione: tolto quello color crema con scollo tondo, ecco il pullover in maglia realizzato nel nord della Scozia e nato dalla collaborazione tra i due marchi britannici Brora e TROY London.


Benvenuti a Cardiff. Per visitare il castello dell'antica cittadina Kate sceglie un outfit rosso e 'riciclato', ovvero composto da pezzi indossati in precedenza: il cappotto lungo doppiopetto è di Alexander McQueen e lo abbiamo già visto durante il lancio della mostra "Hold Still", nell'ottobre 2020, mentre la gonna in tartan scozzese di Emilia Wickstead è stata indossata nello stesso periodo pre natalizio nel 2018, per la festa di Natale che il duca e la duchessa di Cambridge hanno organizzato a Kensington Palace per la Royal British Legion. La sciarpa fa match con la gonna, e così anche la mascherina indossata da Kate per la visita successiva, al Berkshire Hospital di Reading.




Per l'ultima tappa del loro mini royal tour i duchi di cambridge arrivano a Windsor, dove assieme alla regina e alla famiglia reale (quasi) al completo ringraziano i volontari locali impegnati nei mesi passati (e ancora oggi) nella lotta contro il virus. Kate veste un cappotto verde (di Catherine Walker, già visto nel marzo scorso a Dublino, con collo in pelliccia sintetica Troy London) perché il rosso è per la regina: per il suo primo impegno pubblico dall'inizio della pandemia Sua Maestà ha infatti indossato un completo con cappello "Christmas Red" abbinato disegnati da Angela Kelly, sua personal dresser e stilista.