Valorizzare il capitale umano femminile

Grazie a un nuovo movimento dedicato alle donne, ognuna di loro ha una possibilità in più per riprendersi gli spazi meritati nel mondo del lavoro
2 minuti di lettura

Il peso dell’emergenza sanitaria ha avuto un forte impatto sulla società. In modo particolare, però, è ricaduto sulle spalle delle donne. Non solo le donne hanno dovuto gestire famiglia, figli, smartworking e didattica a distanza. Hanno affrontato anche il maggiore rischio di disoccupazione. Su 4 persone che a seguito della crisi economica scaturita dalla pandemia hanno perso il lavoro, 3 sono donne. Questo ha causato un effetto negativo sul loro benessere messo a dura prova, tra l’altro, anche a causa dell’aumento dei disturbi dell’ansia (per il 73% delle donne vittime di stress da pandemia). Eppure, la Banca d’Italia ha stimato che, se già solo il 60% delle donne italiane tra i 15 ed i 64 anni fosse occupata, il PIL aumenterebbe del 7%.

Invertire la tendenza, però, è possibile grazie a iniziative virtuose come quella lanciata da Activia di Danone, azienda B Corp. A supportare il capitale umano femminile che in questi mesi ha pagato il prezzo più alto, il marchio, che con i suoi prodotti si prende da sempre cura della salute e del benessere delle donne a partire da dentro, ha lanciato Act4Change. Il movimento nasce con la collaborazione di Francesca Parviero di Linkbeat, attivista sui temi del futuro del lavoro. Act4Change ha la missione di far emergere il valore che ciascuna donna porta dentro di sé, per esprimerlo nella ricerca di nuove opportunità professionali.
Propone quindi un percorso concreto volto ad aiutare le donne che hanno perso l’occupazione professionale in seguito alla pandemia, a reinserirsi nel mondo del lavoro. Come? Act4Change si articola in due principali momenti: quattro eventi live aperti a tutti; e un laboratorio formativo online gratuito riservato alle 250 donne che si iscriveranno al programma. Dal 20 Ottobre sono partiti gli eventi live sul canale Instagram di @activia_italia, un momento di condivisione e confronto tra le esperte del progetto e ospiti speciali. Ogni evento affronterà diverse tematiche con suggerimenti pratici per far riscoprire a ciascuna donna le proprie potenzialità e rimettersi in gioco in ambito lavorativo con nuovi strumenti e risorse.  E’ possibile rivedere le live sulla pagina Instagram di @activia_italia. Ogni evento affronterà diverse tematiche volte a far riscoprire a ciascuna donna le proprie potenzialità, e a rimettersi in gioco in ambito lavorativo con nuovi strumenti e risorse.

Per le donne più colpite dalla crisi e attualmente disoccupate, Activia offrirà, poi, dal 22 al 24 novembre un laboratorio formativo online aperto alle prime 250 donne che si iscriveranno sul sito per rendere concreto quanto appreso durante il percorso degli eventi live. E per dare suggerimenti pratici per organizzare al meglio l’inserimento nel mondo del lavoro, come ad esempio la compilazione efficace del curriculum vitae o la stesura di una lettera di presentazione per candidarsi a una nuova posizione. Ma non è tutto. Alla fine del percorso formativo, infatti, le partecipanti saranno indirizzate nelle filiali di Adecco, società di The Adecco Group che sviluppa e valorizza il capitale umano. Avranno così la possibilità di sostenere un colloquio e avere la reale opportunità di un reinserimento nel mondo del lavoro.