“Il farmaco anti-Candida auris”

Le ricerche di un infettivologo italiano “Così potremo debellare l’emergenza”
2 minuti di lettura

Finire nell'elenco dei «Cdc», i «Centers for Disease Control and Prevention» statunitensi, per essere una delle principali minacce per la salute globale non è da tutti, specialmente se «esisti» da soli 10 anni. Stiamo parlando di Candida auris, un fungo isolato per la prima volta nel 2009 dall'orecchio - da qui il nome auris che, in latino, significa orecchio - di una donna giapponese.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori