Alzheimer, scoperto un bersaglio che contribuisce al declino cognitivo

La molecola vista al microscopio 
Lo studio condotto dai ricercatori dell’Istituto di neuroscienze del Cnr di Pisa. E' un tassello a quel grande puzzle che sono le malattie neurodegenerative
3 minuti di lettura

Alzheimer, Parkinson, termini meno noti come Creutzfeldt-Jakob e Huntington: le patologie neurodegenerative colpiscono il sistema nervoso centrale, provocando disturbi del movimento e alterazioni cognitive. Debilitanti, al momento prive di terapie specifiche, rubano frammenti di vita ai pazienti. E a chi li deve assistere, quando non riescono più ad essere autosufficienti. Un problema attuale, data la longevità e la maggiore aspettativa di vita della popolazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori