Un'aggressione sessuale lascia segni. Anche nel cervello

Secondo una ricerca su 145 donne aumenta il rischio di demenza e ictus. E' come se il corpo avesse una memoria della violenza
2 minuti di lettura

Che le donne che hanno subito una violenza sessuale portino per sempre ferite indelebili nella mente è una realtà conosciuta e scontata. Meno noto è che a conservare le tracce di quella esperienza sia anche il loro cervello. In senso fisico.  E' questo il risultato di uno studio presentato al meeting annuale della North American Menopause Society a Washington.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori