Uomini e donne divisi (anche) dall'intestino: tutta colpa del cervello

Quali sono i disturbi più comuni e perché prediligono le donne
4 minuti di lettura

L'intestino è ufficialmente riconosciuto come il "secondo cervello" degli esseri umani. Il suo benessere naviga in due direzioni, che lo vedono agente sia passivo che attivo. Ha una funzionalità spesso collegata all'attività cerebrale, ma, a sua volta, può influenzare la piena efficienza del cervello stesso e del sistema nervoso più in generale. 

"La relazione tra cervello ed intestino che viaggia sulla base dei neurotrasmettitori - spiega Elisabetta Buscarini, direttore Dipartimento Scienze Mediche UOC Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva ASST presso l'Ospedale Maggiore di Crema - è molto importante per il buon funzionamento dell'apparato digerente; ma non è il solo fattore in gioco.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori