Cnn, Fbi recupera parte del riscatto per l’hackeraggio dell’oleodotto Usa

WASHINGTON. Gli investigatori dell'Fbi hanno recuperato milioni di dollari in criptovaluta pagati come riscatto agli hacker russi che hanno attaccato Colonial Pipeline, il maggior oleodotto americano. Lo riferisce la Cnn. La società aveva ammesso di aver versato 4,4 milioni di dollari. Il particolari dell'operazione dovrebbe essere annunciati nelle prossime ore dal dipartimento di giustizia. 

Video del giorno

La mostra dei trattori antichi a Castel Goffredo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi