Cadavere trovato in furgone a Montesilvano, è mistero

Nessun apparente segno di violenza, ma è stata disposta l’autopsia

PESCARA. Un uomo – di cui non si conoscono ancora le generalità – è stato trovato morto all'interno di un furgoncino abbandonato che usava come riparo, nei pressi dello svincolo Pescara Nord-Montesilvano Sud della variante alla strada statale 16.

A lanciare l'allarme è stato un residente della zona, insospettito dal forte odore che arrivava dal mezzo. A seguito della telefonata alla sala operativa del 118 sono arrivati i sanitari, che hanno potuto solo constatare il decesso. Il corpo, che non presenta apparenti segni di violenza, è in decomposizione. Il decesso potrebbe quindi risalire ai giorni scorsi.

Il ritrovamento è avvenuto nei pressi della Casa della Solidarietà di Montesilvano, struttura che, secondo alcune testimonianze, l'uomo avrebbe frequentato in più occasioni. E' stata disposta l'autopsia, che verrà eseguita nei prossimi giorni, per accertare le cause del decesso e identificare l'uomo. Proseguono intanto gli accertamenti dei militari dell'Arma della Compagnia di Montesilvano. 

Video del giorno

Ibrahimovic a casa di Berlusconi: "Sono qui per insegnargli come si gioca a calcio"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi