In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
PROVA

Danilo: “Ho fiducia nella mia squadra”

Il giocatore brasiliano a Doha: “Nel club c’è gente esperta che ha la responsabilità per risolvere ogni situazione”

Antonio Barillà, Inviato a Doha
1 minuto di lettura

Creato da

Non solo Neymar. Nel match vinto con la Corea del Sud - tratti di calcio spettacolo ed emozionante omaggio a Pelé – il Brasile ritrova anche Danilo Luiz da Silva, il suo vice capitano e anche vice capitano della Juventus. Come il fantasista, si era fermato alla prima giornata per infortunio: per fortuna è tutto alle spalle e il Ct Tite può contare sulla sua forza e sulla sua duttilità. E infatti l’ha schierato stavolta a sinistra per compensare l’assenza di Alex Sandro innestando dall’altra parte Militao, poi sostituito da Dani Alves.


Danilo, come si sente?
«Bene. Ho passato giorni non facili, ma ora sto bene e posso aiutare. Con dottori e fisioterapisti, abbiamo fatto un grande lavoro».
Procedete senza ostacoli e si profila un incrocio affascinante: il tabellone in semifinale potrà mettervi di fronte all’Argentina. Ne parlate?
«Parliamo di tutti, ci sono tante squadre fortissime. Adesso, però, ci aspetta la Croazia ai quarti e dobbiamo pensare solo a questa partita. Ha calciatori importanti, per batterli dovremo essere al top».
Come cambia il Brasile con Neymar?
«È un calciatore di livello superiore a tutti gli altri, per noi è importante che stia bene e possa darci una mano».
Cosa ci dice di quanto accaduto alla Juve?
«Non posso dire tanto perché adesso sono concentrato sul Mondiale, ma alla Juve c’è gente esperta e ha la responsabilità per risolvere ogni situazione».
Commuovente, a fine gara, lo striscione per Pelé.
«È il nostro re. Ci auguriamo si rimetta prima possibile».

I commenti dei lettori