Gaetti deposita l’interrogazione «Meglio, porterà alla verità»

MANTOVA. Il senatore mantovano Luigi Gaetti, vicepresidente della Commissione nazionale antimafia, tira dritto. È stata depositata l’interrogazione parlamentare riguardante l’ingresso nel Mantova di...

MANTOVA. Il senatore mantovano Luigi Gaetti, vicepresidente della Commissione nazionale antimafia, tira dritto. È stata depositata l’interrogazione parlamentare riguardante l’ingresso nel Mantova di Giuseppe Iaquinta, imprenditore di Reggiolo al quale nel 2010 è stata negata la white list per gli appalti del dopo terremoto: «L’interrogazione – conferma Gaetti – è al vaglio dell’ufficio legislativo e domani (oggi per chi legge, ndr) sarà presentata in aula».

Gaetti, eletto in senato per il Movimento 5stelle, chiederà delucidazioni al ministro dell’interno in merito alla querelle che potrebbe portare nel Mantova Iaquinta: «Mi sembra doverosa una verifica – sottolinea – perché oltre alla società ci sono in gioco anche investimenti in città come la creazione di un nuovo stadio. Credo sia importante dare trasparenza all’operazione e per questo ho inoltrato l’interrogazione».

Da parte sua Giuseppe Iaquinta mostra serenità: «La mancata iscrizione alla white list mi ha comportato diversi danni ma io ho la coscienza a posto. In questi mesi ho cercato attraverso le vie legali di chiarire la situazione e a tal proposito sono quasi contento di questa uscita del senatore. Vogliono controllare? Spero lo facciano nel modo più intenso possibile così finalmente questa storia finirà».

L’esclusione dalla white list della ditta di Iaquinta è legata ai suoi legami familiari. Il cognato Rosario è sparito dal 2000 e si ritiene possa essere stato ucciso nell'ambito della guerra tra i clan Dragone e Grande Aracri perché, secondo quanto emerso dalle indagini dell'operazione Scacco Matto, Nicolino Grande Aracri lo riteneva affiliato alla consorteria avversaria. Inoltre il nipote di Iaquinta è Gaetano Belfiore che nel testo di un’interdittiva contro un’altra ditta, «ha frequentazioni con soggetti segnalati e pregiudicati e risulta sentimentalmente legato a Nikol Valentina Grande Aracri, figlia di Nicolino».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La furia della tempesta si abbatte su un vivaio mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi