In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mantova, la Sdl pensa a Bianchini-Maspero per la guida tecnica

Dopo che saranno risolti i contratti di Juric e Pelliccioni (a meno che sul tema ci sia un clamoroso ripensamento) l'ipotesi più probabile è la coppia Bianchini-Maspero. Ma la scelta su ds e allenatore andrà concordata con i mantovani

1 minuto di lettura
L'allenatore Riccardo Maspero 

MANTOVA. Dopo che saranno risolti i contratti di Juric e Pelliccioni (a meno che sul tema ci sia un clamoroso ripensamento), il Mantova dovrà pensare a come riorganizzare l’area tecnica in vista della prossima stagione. La Sdl Centrostudi Spa sta già lavorando su questo fronte e l’intenzione di Sandro Musso (sempre che non si sblocchi a sorpresa la pista Dario Marcolin) è quella di proporre la coppia formata dal direttore sportivo Eugenio Bianchini (ora al Ciliverghe in D) e dall’allenatore Riccardo Maspero, sotto contratto con il Pavia ma esonerato alla penultima giornata di campionato. Questa proposta dovrà però passare al vaglio dei soci mantovani (ai quali non dispiace ad esempio Enrico Dalé), perché d’ora in poi tutte le scelte verranno condivise. E dunque non è escluso che alla fine le soluzioni siano diverse.

Per quanto riguarda il vivaio, tutto è ancora in alto mare. Tant’è che il responsabile Christian Botturi e i direttori tecnici Elia Pavesi e Gabriele Graziani (tutti e tre hanno comunque un contratto con l’Acm fino al giugno 2016) hanno per ora detto ad allenatori, preparatori atletici e preparatori dei portieri di ritenersi liberi da impegni. Di Botturi, che ha già rivestito il ruolo di direttore sportivo a Montichiari e Lumezzane, si parla anche al Renate, come possibile sostituto di Abbate (in corsa c’è anche l’ex Monza Andrissi) e al Darfo Boario.

I commenti dei lettori