Il Mantova va avanti con mister Maspero

La sconfitta di Cuneo non ha fatto cambiare idea alla società: «La linea è chiara, siamo pronti a proseguire sulla nostra strada – afferma il presidente Musso –. Io e la società non ci stiamo al gioco al massacro. Le critiche che la tifoseria ci ha rivolto sono legittime, ma cambiare tutto in questo momento non rientra nei nostri piani».

MANTOVA. Avanti con Riccardo Maspero. Il Mantova non cambia guida tecnica e si stringe intorno al suo allenatore. La sconfitta di Cuneo brucia ancora e fa il paio con quella di Bolzano e con il derby con la Reggiana. Tanta amarezza, ma nessun ribaltone. Almeno per il momento: «La linea è chiara, siamo pronti a proseguire sulla nostra strada – afferma il presidente Sandro Musso –. Una cosa deve essere chiara: io e la società non ci stiamo al gioco al massacro. Le critiche che la tifoseria ci ha rivolto sono legittime, ma cambiare tutto in questo momento non rientra nei nostri piani».

Domenica  una lunga riunione tecnica a Brescia. Presenti il tecnico, il presidente con i soci di Sdl Pigolotti e Di Loreto, il dg Bernasconi. Un confronto di oltre 2 ore sui perché di un avvio complicato. Alla squadra manca qualcosa: «Il primo contestatore della squadra in questo momento sono io – continua Musso – ma sono uno abituato a criticare in modo costruttivo. Sarebbe troppo facile cacciare il mister. Il problema in questo periodo non è tanto nelle sconfitte, ma nel come vengono, ovvero senza gioco. Stiamo facendo delle riflessioni serene e credo che la colpa di tutto ciò non sia unicamente dell’allenatore».

Il presidente poi analizza obiettivi e intenzioni: «Forse qualcuno pensava ad un campionato da vincere – conclude – ma io sono sempre stato chiaro. Sapevo che sarebbe stato un anno duro, serve tempo e attenzione». Maspero e il suo staff restano quindi al loro posto. Ora si tornerà a lavorare per la gara con il Lumezzane. Chiaramente la sfida con i bresciani diventa un crocevia importante per la stagione. In caso di passo falso la crisi sarebbe nei fatti.

 

Video del giorno

Trieste, la polizia aziona gli idranti per disperdere i manifestanti no Green Pass

La guida allo shopping del Gruppo Gedi