In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Castiglione in trattativa per la fusione con l’Orsa

La squadra bresciana è ai playout: sarà Eccellenza oppure Promozione. Il club rossoblù si prepara al grande salto e nomina Gatti consigliere del patron

1 minuto di lettura

CASTIGLIONE. Non è una novità che il nuovo corso societario del Castiglione sia determinato a presentare ai nastri di partenza della stagione 2017/18 una prima squadra consona al blasone della piazza dopo due stagioni spese in Terza categoria.
La novità semmai è che, dopo il tramonto di numerose piste percorse per praticare una fusione o un acquisto di titolo sportivo, sembra finalmente che si stia trovando una soluzione. La voce, più che fondata, rimbalza dal Bresciano: ci sarebbe stato un incontro molto positivo tra la dirigenza rossoblù e quella dell’Orsa Iseo Intramedia, formazione d’Eccellenza attualmente impegnata nei playout contro il Montichiari. La compagine societaria sebina già da alcuni mesi starebbe denotando qualche segnale di stanchezza nel sostenere una categoria importante come quella in cui milita attualmente la prima squadra.

Da qui la convergenza d’interessi con il Castiglione, che è invece ansioso di rilanciarsi: che sia Eccellenza o Promozione dipenderà dal risultato del playout di ritorno che vedrà l’Orsa opposta al Montichiari in trasferta dopo il 2-2 dell’andata.
L’esito dello spareggio salvezza non influirà comunque sul confronto in essere, visto che anche la Promozione è stata indicata a più riprese in via Lonato come categoria gradita per iniziare l’eventuale nuova avventura. La conclusione e quindi l’ufficialità dell’operazione sono legate a questo punto non solo, e non tanto, alla definizione dell’accordo tra le due parti ma anche ad alcuni passaggi burocratici da risolvere in Federazione, in primis quello della deroga riguardante la diversa provincia di appartenenza.

Tutto, in un senso o nell’altro, si risolverà comunque in pochi giorni, anche perché i tempi stanno iniziando a stringere: siamo quasi a metà maggio e costruire da zero una formazione capace di risultare competitiva in un campionato di un certo livello non è cosa semplice. Di certo il Castiglione si sta strutturando per farlo, andando a inserire figure d’esperienza all’interno della staff dirigenziale. È ufficiale infatti la nomina di Nazario Gatti, storico osservatore e dirigente per conto di Pergocrema, Cremonese e soprattutto Brescia, a consigliere personale del presidente Alberto Garbisi nonché responsabile scouting del Castiglione. Insomma si stanno gettando le basi per prepararsi a un salto importante. Perché, se è vero che la priorità resterà quella di avere un florido settore giovanile, contare su una prima squadra di livello sarebbe sicuramente da traino per tutto il movimento, castiglionese e non solo. I tifosi rossoblù che hanno ancora in mente i bei tempi in Lega Pro e Serie D ci sperano fortemente.
Davide Casarotto

I commenti dei lettori