Il Mantova non esiste più, niente ricorso: addio calcio professionistico

La conferma del commercialista Quaglia: "Il Mantova non fatto ricorso contro l’esclusione dal campionato"

MANTOVA. Ore 19 del 14 luglio 2017: il Mantova non c’è più. L’assordante silenzio della società viene rotto dal commercialista Leonardo Quaglia, che sollecitato in merito conferma: "Il Mantova non fatto ricorso contro l’esclusione dal campionato".

Mantova calcio: i 10 mesi di bugie dei soci romani

La notizia era nell’aria da ore, visto che i dipendenti di Viale Te erano invano al lavoro dalle 7 del mattino per preparare centinaia di bonifici nella vana attesa dell’arrivo dei fondi per spedirli. Il calvario durato mesi, fra clamorose prese in giro e raffiche di bugie da parte della proprietà romana, finisce così nel più triste e scontato dei modi:  Mantova perde il calcio professionistico per l’ennesima volta nella sua storia. Ora la palla passa al sindaco Mattia Palazzi, che da lunedì dovrebbe avviare il bando pubblico per scegliere a quale imprenditore affidare la rinascita dalla serie D.

I soci romani e bresciani

La seconda conferma è arrivata intorno alle 19.15, quando il presidente della Lega di Serie C, Gravina, ha ribadito per parole di Quaglia: "Non è arrivato nulla - ha dichiarato alla Gazzetta - purtroppo finisce qui".

La guida allo shopping del Gruppo Gedi