Viadana show a Reggio, playoff a 6 punti

Rugby Eccellenza. I gialloneri si riscattano nel derby del Po. L’ala Manu votato man of the match con ben quattro mete

REGGIO EMILIA. Missione compiuta per il Viadana, che torna con 5 punti dalla trasferta di Reggio Emilia e riduce a 6 punti il distacco dalla quarta San Donà, mantenendo ancora vive le residue speranze di un posto nei playoff. La vittoria nel derby del Po è frutto di un netto predominio giallonero in quasi tutte le fasi di gioco, in particolare negli attacchi a campo aperto del primo tempo che sono valsi un eloquente 0-27 a fine primo tempo.

Poco prima dell’intervallo però, a rovinare il clima tranquillo di una partita molto corretta, Panunzi e Bergonzini dopo un deciso placcaggio sono venuti alle mani provocando la classica ammucchiata generale e a farne le spese sono stati proprio Bergonzini, Panunzi e Devodier, puniti con il cartellino rosso.


Nella ripresa poi, in 13 contro 14, il Reggio è riuscito a dare un segno di reazione solo a metà secondo tempo ma il Viadana con altre 3 mete legittima l’ampia vittoria. Protagonista di giornata e giustamente premiato come “man of the match” l’ala Atu Manu, alla prima da titolare dopo aver messo minuti nelle gambe a partita in corso e il nuovo rinforzo viadanese si è messo in mostra con ben 4 mete segnate e un’intesa già ben collaudata con i compagni di reparto facendosi trovare sempre pronto sugli inviti di Tizzi, Menon e O’Keeffe.

Positivo anche il ritorno all’apertura di Biondelli dopo gli impegni con la nazionale U20 e di capitan Orlandi in seconda linea, che non ha sbagliato quasi niente. La cronaca della partita si apre proprio con il primo spunto di Manu che riceve palla da Menon e fa lo slalom tra i centri reggiani e va a marcare la sua prima meta. Il gioco prosegue con il primo attacco di Reggio ma la trasmissione della palla è spesso difficoltosa, e quando il possesso torna a Viadana i gialloneri giocano in velocità come sanno e prima guadagnano un piazzato facile per lo 0-8 di Biondelli e poi prendono il largo con una meta in mischia di Delnevo, una di Menon propiziata da una grande azione di O’Keeffe e la seconda meta di Manu che, servito da Tizzi, supera un avversario con un calcetto, riprende palla e schiaccia in meta.

Dopo il parapiglia di fine primo tempo la ripresa si apre con il cartellino giallo a Denti che riporta momentaneamente in parità numerica le due squadre ma è sempre Viadana a dominare Reggio segnando altre due mete sempre con Manu, prima bravo a ricevere un calcio di liberazione e di involarsi in meta battendo sullo scatto Costella e poi si fa trovare puntuale sul passaggio di Menon che da gran lottatore aveva strappato un pallone a un avversario ribaltando l’azione. Arrivati a metà del secondo tempo il Viadana prende fiato e Reggio ne approfitta per segnare 3 mete, favorito dalle squadre molto stanche, ma prima che potessero avvicinarsi troppo pur in un finale di partita confuso i gialloneri mettono la ciliegina finale sulla torta grazie a uno spunto di Amadasi che esegue uno sprint dei suoi e serve un liberissimo O’Keeffe che deve solo correre in meta.


 

Video del giorno

La tempesta di fulmini della notte di giovedì 22 luglio vista dal piazzale di Grazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi