Al bando la pretattica: «Gabbiano, puntiamo a un torneo al vertice»

Il presidente Fattori: «Proveremo a stare con le migliori». L’obiettivo è mettere le basi per tornare a livelli di prestigio

MANTOVA. A meno di tre settimane dal raduno, fissato per lunedì 27 agosto all'Oasi Boschetto, il Gabbiano Mantova è pronto a spiegare le ali verso la stagione di B 2018-19. Un campionato che porterà all'ennesima rivoluzione dei tornei maschili, con l'istituzione a partire dalla prossima estate di una SuperLega (l'attuale serie A1), una A2 a girone unico e - caso unico in ogni sport nazionale - di una serie A3 a due gironi pronta a nascere sotto l'egida di Lega Volley e non della Fipav. L’attuale B tornerebbe ad essere pertanto dopo tre sole stagioni un torneo territoriale di quarta divisione, come la vecchia B2; insomma, ben figurare nel campionato che scatta ad ottobre significherebbe per il Top Team se non proprio entrare nell’élite del volley nazionale, comunque avvicinarvisi.

Intanto da alcuni giorni coach Guaresi e il suo vice nonché neo team manager Matteo Rossi hanno iniziato a tracciare le linee della preparazione che scatterà a fine agosto, mentre la presentazione ufficiale è prevista a metà settembre, probabilmente nell'auditorium della Gazzetta di Mantova.

«L’unico che salterà parte della preparazione è il centrale Giglioli, che sposandosi a settembre andrà in viaggio di nozze per una quindicina di giorni - spiega il presidente Paolo Fattori, fresco papà per la terza volta -. Le prime due settimane la squadra si allenerà al Boschetto, poi farà il suo ingresso al palasport di Cerese. Possiamo contare su un complesso che è grosso modo quello dello scorso anno ma con l’importante novità di Bertazzoni promosso titolare in regia e del ritorno di Pedroni quale alternativa, un ragazzo che ha già assaggiato la B a Verona nella passata stagione. L’altra novità rilevante, ovviamente, è l’ingresso dell'azienda Gabbiano al vertice della società, operazione che verrà eseguita entro la fine del 2018. Sotto il profilo sportivo puntiamo ad un torneo d'alta classifica, anche se sappiamo che la concorrenza sarà spietata. Ma forse non come nelle ultime stagioni e lassù proveremo ad esserci anche noi».

I numeri dello scorso campionato ampiamente lo attestano. L’attesa per vedere all’opera questa nuova creatura è davvero grande. —

Gian Paolo Grossi. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi