Il Viadana sfida gli invincibili del Padova scudettato

Top12: terza giornata, il tecnico Frati: «Non perdono da 14 gare ma noi dobbiamo riscattarci». Andrea Bronzini e Andrea Denti subito in campo

VIADANA. L'ostacolo più impegnativo, la montagna più alta sul cammino del Rugby Viadana. I gialloneri attendono oggi alle 16 (arbitro Schipani di Benevento) allo Zaffanella i campioni d'Italia del Padova.

Mai come in questo caso, la definizione di corazzata calza a pennello. I veneti, forti dello scudetto cucito sul petto, hanno puntellato un organico di prim'ordine in estate e sono partiti a mille, con due successi nelle prime uscite. Il 16-0 rifilato a Rovigo testimonia la bontà della rosa della formazione padovana. Fattori che dovranno essere uno stimolo per la squadra di Frati, a caccia di un riscatto necessario dopo lo scivolone di Roma con la Lazio. Concentrazione massima, si spera per 80', ed errori ridotti al minimo per provare a mettere in difficoltà la macchina perfetta targata Petrarca. Il Viadana, davanti alla sua gente, ha l'obbligo di provare a centrare l'impresa.

«L'opportunità di riscatto dopo Roma è grande - spiega coach Frati - c'è tanta voglia da parte di tutti di dimostrare che sabato scorso si è semplicemente trattato di una giornata no. Affrontiamo una squadra che vince da 14 partite consecutive e che con Marcato al timone ha perso solo due delle ultime 23 partite giocate, playoff compresi. I nostri avversari sono molto solidi in difesa e micidiali nel gioco di transizione, dovremmo perciò essere molto bravi a non concedere facili turnover e a usare il piede con molta precisione».

Capitolo infortuni. Tupou ne avrà almeno per un mese per il problema al ginocchio, ancora indisponibili i lungodegenti Devodier e Ruffolo. Non ci sarà nemmeno Bacchi, non al meglio per un colpo subito in allenamento. Quattro i volti nuovi dal 1' in casa giallonera rispetto alla sfida con la Lazio. Subito in campo il neo arrivato Bronzini, con lui Tizzi, Andrea Denti, recuperato dall'infortunio, e Brandolini. Garfagnoli e Pavan scalano in panchina. In tribuna, oltre a Tupou, Manganiello.

Viadana: 15 Apperley, 14 Bronzini, 13 Tizzi, 12 Menon, 11 Spinelli, 10 Ormson, 9 Gregorio, 8 Denti And., 7 Ferrarini, 6 Ghigo, 5 Guillemain, 4 Chiappini, 3 Brandolini, 2 Silva, 1 Denti Ant.. A disp.: Ribaldi, Balboni, Garfagnoli, Gelati, Moreschi, Di Marco, Pavan, Amadasi. All.: Frati.

Padova: 15 Ragusi, 14 Capraro, 13 Riera, 12 Bettin, 11 Coppo, 10 Benettin, 9 Su’a, 8 Trotta, 7 Lamaro, 6 Conforti, 5 Cannone, 4 Gerosa, 3 Mancini, 2 Santamaria, 1 Borean. A disp.: Rizzo, Cugini, Rossetto, Ortega, Nostran, Francescato, Zini, Favaro. All.: Marcato. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Video del giorno

La tempesta di fulmini della notte di giovedì 22 luglio vista dal piazzale di Grazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi