Il Viadana sfrutta la superiorità numerica e riassapora la vittoria con la Lazio

Partita agonistica contro il fanalino. Gialloneri sotto fino a 5’ dalla fine, in meta due volte con il nuovo acquisto Corcoran

VIADANA. Vittoria. Il Viadana torna ad assaporare il gusto dolce di un successo nel Top 12 a più di due mesi e mezzo dall'ultimo acuto. I gialloneri piegano 27-16 la Lazio allo Zaffanella e allontanano i fantasmi. Le vittorie di Valsugana e Verona, e la prestazione orgogliosa della stessa Lazio, confermano però che nessuno è intenzionato a gettare la spugna. Il margine sulla zona retrocessione è ora di otto punti. Pochi per dormire sonni tranquilli a nove turni dalla fine. Proprio per questo il successo di ieri assume un'importanza fondamentale. Una vittoria sudata contro un avversario, ora ultimo in classifica, con evidente limiti, ma capace di mettere in campo agonismo e orgoglio. Una partita giocata su un campo pesante, con pochi lampi. Rari i momenti spettacolari di una prima frazione chiusa in vantaggio dagli ospiti. Copione simile nella ripresa, fino alla sfuriata finale dei gialloneri. Quindici minuti all'assalto che hanno portato le due mete decisive per ribaltare la sfida. A siglarle l'ultimo arrivato, l'irlandese Dwayne Corcoran. Si spera un segnale positivo in vista di un finale di stagione che tutti si augurano il più sereno possibile. Menzione speciale per Keanu Apperley. Ieri l'estremo ha festeggiato le cento presenze in giallonero nel migliore dei modi, come testimoniato dal titolo di man of the match. La posta in palio è alta è in avvio le squadre si studiano. Un calcio piazzato di Ormson apre le danze, ma Viadana, chiaramente contratta dopo il filotto di cinque sconfitte consecutive, non riesce a cambiare passo. Ed ecco allora che la Lazio prova a prendere campo. Un avanti volontario di Gregorio viene punito con il giallo. I romani ne approfittano subito e vanno in meta con Guardiano. Ormson è preciso dalla piazzola e tiene in gara il Viadana, ma un piazzato di Ceballos permette ai laziali di chiudere avanti 10-9 la prima frazione. . Nella ripresa i gialloneri ci provano per lunghi tratti, ma troppi sono gli errori, spesso banali. Ormson e Ceballos si sfidano sui calci di punizione, con la sfida che resta in equilibrio. Il tabellone, a 5' dalla fine, vede gli ospiti condurre 16-15. Viadana è con le spalle al muro. Serve una reazione. Il finale è un assedio. La Lazio usa tutte le armi possibili e commette falli in serie, difendendosi come può. L'ex Cafaro, però, si fa ammonire. Ed è la svolta. I gialloneri sfruttano al meglio la superiorità numerica e vanno in meta due volte con il neo arrivato Corcoran. L'irlandese si tuffa due volte vicino alla bandierina, nel secondo caso concretizzando al meglio uno splendido calcetto di Apperley. Finisce con un'esultanza e con un grosso sospiro di sollievo. In settimana ci sarà ancora molto da lavorare. Sarà bello, però, farlo con una vittoria alle spalle.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi