Il Gabbiano riceve il Valtrompia con la panchina vuota

Coach Guaresi squalificato, il vice Rossi non può sostituirlo Urge una vittoria netta. Gola, Lorenzi e Tognazzoni ancora ko

CERESE. Il Gabbiano affronta oggi (alle 17) al palasport di Cerese il Valtrompia Volley ufficialmente senza una guida tecnica, dato che con il cartellino rosso comminatogli nel quarto set di Scanzorosciate coach Gianantonio Guaresi è stato appiedato per un turno causa somma di penalità (ben 11 nella stagione in corso).. «Un cartellino assurdo - scuote la testa il presidente Paolo Fattori -. Ricevuto per aver fermato con il piede un pallone schiacciato fuori campo. Fermato, non calciato». Non più praticabile è l'opzione che porta in panchina Matteo Rossi: il viceallenatore è tesserato come atleta poiché in realtà sprovvisto del patentino di categoria e già nel girone d'andata ha usufruito della possibilità temporanea di sostituire Guaresi, ipotesi che non può essere permessa una seconda volta. L'inadempienza costerà al Top Team una sanzione pecuniaria.

Dal campo, frattanto, non giungono buone nuove. Gola è sulla strada del recupero ma dovrebbe tornare a disposizione per sabato prossimo a Concorezzo. Idem Lorenzi mentre il futuro più prossimo di Tognazzoni è un rebus. Contro i bresciani serve comunque un successo da tre punti. «La sconfitta di Scanzorosciate ha chiuso ogni discorso per i primi due posti ma sarebbe utile chiudere al terzo o quarto posto per presentarsi in prima linea all'ennesima riforma dei campionati - prosegue Fattori -. Non ci sono ancora notizie ufficiali riguardo al campionato di A3 che dovrebbe nascere ma noi saremmo pronti. Fondamentale è però candidarsi con un piazzamento che possa legittimare questa promozione. Non so nemmeno, tra costi da sostenere e struttura di cui dotarsi, quante società possano pensare al salto di categoria. Sabato scorso ho visto un buon Gabbiano, anche un pizzico sfortunato in alcuni frangenti decisivi. Fossimo andati sul 2-0 commenteremmo probabilmente un risultato diverso».


Pressoché scontata è la conferma del nuovo assetto con cui è disegnato il sestetto mantovano, con Magnani all'ala e Giglioli opposto, nonché un posto al centro da titolare per capitan Artoni. L'unico ballottaggio è al solito quello in regia tra Pedroni e Bertazzoni. —

Gian Paolo Grossi

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi