Viadana rugby, l’infermeria è piena «Salvezza? Non dire gatto...»

Allo Zaffanella con il Valsugana torna Apperley, ai box pure Di Marco e Bacchi. Il ds Bronzini: «Nel ritorno sempre a viso aperto, chiudiamo bene senza rischi»

VIADANA. Quattro gare per chiudere il più in alto possibile e per cominciare a lavorare in vista di una stagione, la prossima, si spera più ricca di soddisfazioni. Rush finale al via per il Viadana. Domenica 24 marzo allo Zaffanella non ci sarà spazio per i calcoli. L'unico obiettivo sarà battere il Valsugana e chiudere matematicamente il capitolo salvezza. Il margine sui padovani, penultimi, è di 16 punti. Rassicurante, ma è preferibile blindare la permanenza in categoria, visto che il calendario regala in rapida successione due trasferte durissime, Rovigo e Calvisano, e l'ultima gara dell'anno in casa con Verona. A far ben sperare è il buon momento della squadra. «Salvezza acquisita? Mai dire gatto se non ce l'hai nel sacco - mette in guardia il direttore sportivo, Alberto Bronzini - La squadra gioca bene, a Reggio e Roma sono arrivate due sconfitte di misura. Il tutto per nostre imprecisioni, piccoli errori. Dal punto di vista del gioco non possiamo lamentarci. In questo ritorno abbiamo sempre giocato a viso aperto e non siamo mai stati schiacciati o dominati». Domenica grande sfida a un Valsugana con l'acqua alla gola. «Scenderanno in campo con il coltello tra i denti. All'andata abbiamo pagato i troppi errori, ma la sensazione è che fossimo più forti. Loro sono cresciuti, sono temibili nelle fasi statiche e hanno preso confidenza con il Top 12. C'è massima fiducia nei ragazzi. Con una vittoria potremmo affrontare le gare successive con maggiore serenità».

L'infermeria, intanto, è sempre più affollata. Restano indisponibili Amadasi, Andrea Denti, Ferrarini, Ghigo, Manganiello e Tizzi. All'elenco si è aggiunto Di Marco, che lamenta un problema alla coscia. Si spera di recuperarlo per domenica al pari di Bacchi, alle prese con il dolore alle costole. Sicuro il rientro di Apperley, dopo lo stop causa influenza nell'ultimo match.

Rese note, infine, le designazioni arbitrali. Tutte le gare si giocheranno domenica alle 15. Petrarca Padova-Mogliano (Bottino di Roma), Lazio-Valorugby (Piardi di Brescia), San Donà-I Medicei (Chirnoaga di Roma), Verona-Fiamme Oro (Boraso di Rovigo), Viadana-Valsugana Padova (Angelucci di Livorno) e Rovigo-Calvisano (Mitrea di Udine).

La guida allo shopping del Gruppo Gedi