Piccola Atene, che colpaccio Ai quarti trova la Vignoni

Esce di scena a sorpresa lo Juniors Cerlongo, passa il turno il Cicognara Cogozzo L’Ival affronterà la Geo Domus Ostiglia, Levata opposto al Bar La Torre Poggio

MANTOVA. Con l’ultima giornata dei gironi di playoff è andato completandosi il tabellone dei quarti di finale: si stringe dunque il cerchio intorno alla vincitrice del titolo provinciale Open League a 11 Uisp 2018/19, che come tradizione verrà assegnato al Martelli in occasione del Final Day. Final Day che quest’anno si terrà domenica 2 giugno, in seguito alla trattativa tra l’ente amatoriale ed il Mantova Calcio. La sorpresa più grande dell’ultimo turno della seconda fase è arrivata sicuramente dal girone A, dove La Piccola Atene, superando all’inglese lo Juniors Cerlongo, soffia al fotofinish proprio al team goitese il prezioso secondo posto. Dal canto suo la capolista Ival Tecnoclima, già certa della qualificazione, ha blindato il primato regolando con le reti di Gioele Benaglia e Lillino Brancato il fanalino Vivai Rossi Riva.

Nel girone B ad avere già in tasca il pass per i quarti era il Levata, mentre per il secondo posto il duello era tra Cicognara Cogozzo e Gomme Libiola, appaiate in classifica. Alla fine la spunta il Cicognara che, contro un Casalpoglio già fuori dai giochi, ha strappato i tre punti grazie alla doppietta di Nicholas Manghi (8’ e 22’) e all’acuto di Francesco Bronzini (75’). Il Libiola ce l’ha messa tutta ma non è riuscito ad andare oltre il pari con la capolista, passata in vantaggio con Paolo Cenzato (37’) e riacciuffata al 60’ da Francesco Lonighi. Il girone C, che presentava una situazione ancora molto fluida, si è chiuso con gli hurrà di DEM Trasporti Solferino e Bar La Torre. I collinari chiudono da battistrada espugnando di misura la tana delle Grazie, mentre i poggesi si impongono 4-2 sul Club 94 grazie alle reti di Matteo Longhi (8’), Mattia Montagnini (20’), Matteo Mantovani (48’) e Jason Roversi (68’).


Nel girone D, giocatosi in anticipo venerdì sera, era già tutto deciso, con Vignoni e Geo Domus certe di essersi qualificate ai quarti. Restava in bilico il primo posto e sicuramente dalle parti di Ostiglia c’è un pizzico di rammarico per non aver approfittato del passo falso della Vignoni in casa del San Biagio. Quest’ultimo è stato abile a superare per 3-2 la capolista Vignoni grazie ad un super Pasetti, autore di una tripletta (30’, 53’ e 60’) che ha vanificato le reti casalmoresi di Claudio Gallo (32’) e Andrea Piubeni (45’). La Geo Domus però veniva bloccata sul 2-2 dal fanalino Rivarolo del Re, tenace a replicare agli ostigliesi grazie ai gol di Cristian Vicini (27’) e Diego Tagliavini (65’). Questi gli accoppiamenti per i quarti di finale che scatteranno il prossimo week-end: Ival Tecnoclima-Geo Domus Ostiglia, Levata La Fragoletta-Bar La Torre, LPA La Piccola Atene-Vignoni Casalmoro, Cicognara Cogozzo-DEM Trasporti Solferino.

Il regolamento, per i quarti di finale, prevede la disputa di sfide di andata e ritorno con il valore doppio assegnato ai gol in trasferta (modello coppe europee). In caso di assoluta parità al termine dei due incontri si procederà direttamente a battere i calci di rigore. —

Davide Casarotto

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

La guida allo shopping del Gruppo Gedi