Contenuto riservato agli abbonati

La Boari è d’argento a Minsk nella finale dipinta d’azzurro

Gara travolgente della rivaltese stesa solo dalla compagna di squadra Andreoli. Sfiorato un fantastico bis dopo l’oro nel mixed che ha portato il pass olimpico

MINSK. Altra grande prestazione di Lucilla Boari ai Giochi europei in Bielorussia. Tre giorni dopo aver vinto l’oro nel mixed - con relativo pass olimpico - in coppia con Mauro nespoli, è arrivata un’altra medaglia. . Stavolta è ‘solo’ argento, conquistato grazie all’entusiasmante cavalcata che l’ha portata fino alla finale persa contro la compagna di squadra Tatiana Andreoli. L’arciera di Rivalta conferma l’ottimo momento già dal mattino superando la tedesca Kroppen 6-2.

Dopo una partenza col freno a mano tirato (21-24), l’atleta delle Fiamme Oro ingrana la quinta: 28-24, 27-25 e 26-24 per regalarsi i quarti contro la beniamina di casa, Kazlouskaya. Grazie a un’altra solida prestazione, parziali 29-25, 26-28, 28-24, 25-23, anche la bielorussa è eliminata senza grossi inconvenienti. Durante la semifinale con la russa Balsukova Lucilla non viene mai messa in difficoltà. Può così sbarazzarsene facilmente (punteggio 27-25, 27-24, 26-25) e approdare alla finale. Nell’ultimo incontro sfida tutta azzurra contro la Andreoli, classe ’99, che pochi giorni dopo aver stabilito il record italiano Junior sulle 72 frecce ai mondiali di 's-Hertogenbosch (663 contro il vecchio record di 660 detenuto proprio dalla Boari), infligge un altro dispiacere alla virgiliana, battendola 7-1 e relegandola a un comunque splendido secondo posto. La finale è fin da subito nelle redini dell’atleta di Venaria Reale che con due 28 - Lucilla risponde con un 25 e un 28 - vola sul 3-1. Nelle due restanti volèe alla piemontese sono sufficienti due 26 per definire i giochi. Di contro la mantovana chiude con 22 e 25.

Video del giorno

Omnia Mantova - Nella casa intatta di Osanna Andreasi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi