Sale l’attesa per la tre giorni di sfide di alto livello alla Grana Padano Arena

Presentati in Comune il trofeo internazionale del fine settimana e la gara del 26 settembre. Organizzatori e autorità in coro: «Vogliamo riempire il palasport»

MANTOVA. Movimento pallavolistico mantovano in fermento per il doppio appuntamento con le stelle del volley femminile del 21-22 e del 26 settembre.. Con la presentazione in sala consiliare del Comune in via Roma è formalmente scattato il conto alla rovescia per il torneo internazionale alla Grana Padano Arena di sabato e domenica - quadrangolare con Èpiù Pomì Casalmaggiore, Volero Le Cannet, Millenium Brescia e Igor Novara campione d’Europa - e per l’amichevole di lusso di giovedì fra l’équipe casalasca e l’Imoco Conegliano campione d’Italia. L’evento è inserito nelle celebrazioni di ‘Mantova Città Europea dello Sport 2019’ e ha il patrocinio del Comune, del Coni cittadino e della Fipav sia locale che nazionale. L’assessore allo sport Paola Nobis ha fatto gli onori di casa: «Abbiamo chiesto a tutte le associazioni di avanzare delle proposte per Mantova Città dello Sport e la Pallavolo Mantova ci ha presentato una proposta di qualità, proprio nel periodo in cui la Nazionale femminile sta raggiungendo ottimi risultati. Sarà un’occasione imperdibile per chi ama la pallavolo e per chi vi si volesse accostare adesso». Giuseppe Faugiana, delegato Coni, abbraccia l’evento: «La pallavolo è lo sport femminile della provincia mantovana e questo amplifica l’importanza del torneo».

Carlo Negri, presidente della Pallavolo Mantova, ricorda le tappe di avvicinamento: «È stato un lavoro enorme, svolto da un gruppo di collaboratori della Pallavolo Mantova e dell’Ufficio Sport del Comune. Siamo riusciti a organizzare un evento che, secondo me, è eccezionale. Abbiamo alloggiato bene le squadre e avremo arbitri internazionali. Faremo pagare qualcosa agli adulti e ai ragazzi più grandi, ma saranno prezzi bassi perché l’intento è di mettere in piedi una festa». Giorgio Belladelli, presidente Fipav di Mantova, sogna di riempire il palazzetto: «Il nostro comitato ha supportato con entusiasmo questa iniziativa, per la quale ringraziamo Comune e Pallavolo Mantova. Riportiamo finalmente la pallavolo in questo impianto e io sto continuando a fare promozione».


La Pomì era rappresentata dall’addetto stampa Manuel Bongiovanni e dallo scout Antonio Orlandi. «Ringraziamo dell’invito a un evento di valore - dice il tecnico - per noi tre partite sono una grande occasione di gioco e di approfondimento dei rapporti con le istituzioni mantovane. L’augurio è che sia un torneo positivo per tutti». In rappresentanza del Brescia la dirigente Giulia Biavia e il direttore generale Emanuele Catania. «Tanto di cappello per la manifestazione - dichiara lui - che noi cercheremo di onorare al meglio. Di fatto, siamo cugini».

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi