Pavan: «I Caimani daranno del filo da torcere a tutti»

Domenica il via contro Mirano Il tecnico: «Prima ci togliamo  la zavorra della penalizzazione di 12 punti e prima possiamo vedere dove si può arrivare»

BONDANELLO. Una zavorra da 12 punti di penalizzazione da azzerare il prima possibile. La stagione dei Caimani, come capitato in più occasioni negli ultimi anni, parte con una classifica condizionata dal segno meno.

Indicare traguardi da raggiungere risulta di conseguenza complicato, anche se il gruppo a disposizione di Gilberto Pavan è ricco di qualità. «Potremo indicare gli obiettivi stagionali sono una volta cancellata la penalizzazione - conferma il tecnico -. Prima accadrà, più in alto potremo mirare. Sarà fondamentale vedere dove saremo in classifica tra dicembre e gennaio. Questo -12 incide ma deve essere vissuto come uno stimolo, come se ogni gara fosse fondamentale. Poi è chiaro che partire da zero avrebbe aperto scenari diversi». Il debutto domenica alle 15.30 a Bondanello con Mirano. Nella passata stagione i Caimani vinsero in casa e strapparono un punto di bonus in trasferta. «Furono due gare tirate. Sono un club con il quale siamo in ottimi rapporti. La squadra gioca un rugby propositivo e ha individualità importanti. Quest'anno non vedo squadre che possano dominare come Casale lo scorso anno. Occhio però a Villorba, che cerca il salto da alcune stagioni ed è ben organizzata, e a Rubano. Noi, però, se in palla, potremo dare filo da torcere a tutti, in particolare in casa». In estate un solo test, contro una squadra composta da giocatori del Casalmaggiore ed elementi della prima squadra del Viadana. «Una scelta precisa, con più allenamenti e meno amichevoli. Lo scorso anno giocammo molti test ma perdemmo alcuni giocatori chiave per infortuni. Quest'anno abbiamo deciso di fare diversamente». Le indicazioni sono buone. «Il lavoro che portiamo avanti da alcuni anni sta dando frutti. La squadra si sta consolidando col passare delle stagioni, i ragazzi stanno bene insieme e gli innesti sono di qualità. Nell'ottica di collaborazione con gli altri team, daremo spazio a giocatori della prima squadra del Viadana reduci da infortuni e a caccia del ritmo partita e ai giovani dell'U18». —


M. S.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

La guida allo shopping del Gruppo Gedi