Messi ancora Scarpa d’oro Quagliarella sale sul podio

ROMA. Non sarà certo l’ennesimo premio a consegnare Leo Messi alla storia o a decretarlo o meno il migliore di sempre nel calcio. Certo è che mai nessuno è riuscito a vincere la Scarpa d’oro, il riconoscimento che premia il goleador più prolifico dei campionati d’Europa, per ben sei volte. Il fuoriclasse argentino, che già comandava questa speciale classifica davanti a Cristiano Ronaldo (4) e a leggende come Eusebio e Muller (2), ci è riuscito.

Con 36 gol segnati nell’ultima Liga, la Pulce ha superato il francese Kylian Mbappé, autore di 33 reti in Ligue 1, e Fabio Quagliarella, terzo con i suoi 26 gol in Serie A. Un successo che si aggiunge a quelli già ottenuti nella stagione 2009-10, 2011-2012, 2012-2013, 2016-2017 e 2017-2018 e che certifica numeri impressionanti se si considera che sono stati ottenuti in 15 anni di militanza nel Barcellona, nel corso dei quali ha disputato 455 partite di Liga e segnato 420 gol (692 presenze e 604 reti, considerate anche le coppe).


Performance che vanno di pari passo con il conto in banca: l’ultimo contratto è di 70 milioni lordi a stagione, pari a 35 netti, esclusi i diritti di immagine che Messi non deve spartire col Barça. Significa 3.995 euro all’ora e 95.890 euro al giorno. —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi